La Destra contro le strisce blu

Amatiello - Limido: "servono solo a far cassa e riducono i posti"
Enzo Luciani - 5 Luglio 2012

“Questa notte abbiamo sigillato simbolicamente tutti i parcometri delle zone a tariffazione, La Destra è contraria al riordino del trasporto pubblico locale”. Lo dichiarano in una nota congiunta Romano Amatiello, coordinatore de La Destra nel IV Municipio, e Gianluigi Limido, segretario romano di Gioventù Italiana.

“Il nuovo Tpl e le famigerate strisce blu – sottolineano gli esponenti de La Destra – hanno letteralmente messo a soqquadro il quartiere, creando seri problemi alla cittadinanza, con un alto tasso di anzianità, i cui disagi sono all’ordine del giorno e le soluzioni intraprese dalla maggioranza municipale sono risultate inutili.

L’avvento delle strisce blu – spiegano – adottate col pretesto di voler tutelare i residenti dagli utenti della nuova Metro B1 a Conca d’Oro, oltre a sembrare un altro ripiego per fare cassa da parte dell’ente, ha causato lo stravolgimento dei parcheggi: – riduzione dei posti auto; – cittadini e commercianti, che hanno la propria attività nelle zone tariffate, sono costretti a pagare la sosta se non residenti nel quartiere. Un vero e proprio ‘furto’, cui La Destra, con l’azione notturna messa in campo, si oppone a difesa della popolazione, che non può e non deve trovarsi nelle condizioni di pagar pegno, a causa di una stazione metro per cui non è stato previsto un adeguato parcheggio di scambio”, concludono i dirigenti di Storace.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti