La fine è già scritta per largo Perestrello?

Un resoconto sui lavori delle commissioni II,VII,VI congiunte del VI municipio
Riceviamo e pubblichiamo - 1 Novembre 2012

Giovedì 13 settembre 2012 le commissioni congiunte II,VI e VII  del VI municipio hanno discusso sulla questione di largo Perestrello. L’argomento principale della riunione era incentrato sullo stato dei lavori in base alla progettazione del mercato Perestrello. Per la sua discussione il Presidente della Commissione II ha richiesto la presenza delle seguenti figure politiche: Assessore Politiche dei Lavori Pubblici, on. Fabrizio Ghera;  Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e manutenzione Urbana; Assessore Politiche dei Lavori Pubblici del Municipio Roma 6, Stefano Veglianti; Assessore Politiche del Commercio e delle Attività Produttive del Municipio Roma 6, Giovanni Assogna; Dirigente U.O.T. Municipio Roma 6, arch. Giovanni Pecorella;  DI.COS. S.p.A..

La riunione ha avuto inizio alle 10.30, anche se gli invitati si sono presentati tardi per relazionare e non tutti.

Dal verbale della commissione, ottenuta dall’URP il 1° ottobre, cioè 18 giorni dopo la seduta della commissione (non è troppo tempo?), si evince che l’ing. Mauro Simonetti della DI.COS. SpA. ha confuso l’orario e si è presentato alle 8,30. Sarebbe stato più dignitoso dire che il vice-presidente della commissione Angelo Callocchia lo aveva sentito privatamente perché, come già detto prima, la commissione si è riunita alle 10.30 (in ritardo).

L’architetto Morandino del Comune di Roma, presente in rappresentanza dell’assessore alle politiche del L.L.P. e del Dip. Sviluppo infrastruttura e manutenzione urbana, ha relazionato sullo stato dei lavori che presentano alcune problematiche molto importanti tra cui le risposte ancora non pervenute ad alcuni espropri, che sono stati inviati il 17 luglio scorso e ”che, durante i lavori non erano stati incamerati” (cit. dal verbale di commissione).

Inoltre ultimamente i P.U.P. sono soggetti a revisione nel piano sismico. Sempre dal verbale: “La piazza non può sopportare un peso eccessivo – ci dice la Marendino – per cui sarà necessario rimuovere parte del terreno. Il SI.MU sta completando il computo metrico ipotizzando scavi da effettuare, griglie da sistemare e fogne da collegare. La fogna attualmente presente non sopporta un certo carico d’acqua e il parcheggio si è allagato già due volte. Risulta esserci un contenzioso tra il Comune e la Ditta che ha eseguito i lavori” .

Dopo l’esproprio, quindi, e dopo lo smantellamento delle piastrelle si dovrà fare la conferenza dei servizi (6 mesi) e un’ulteriore variante urbanistica. Tempo 1 anno……se tutto va bene. Sarà sufficiente lo stanziamento per il mercato di EURO 1.000.000 (un milione)?

Erano circa le 11.00 quando l’assessore del 6° municipio Stefano Veglianti si è affacciato alla sala del consiglio. “Al di là del mercato Perestrello – fa presente Veglianti – il Municipio Roma 6 ha avuto problemi con tutti i mercati, (vedi Mercato Ronchi che partiva con 20 banchi, è sceso a 13 e nessuno li ha comprati) – E ha affermato – che suddetto mercato non l’avrebbe realizzato”.
I banchi del mercato finora posizionati nella piazzetta adiacente, in attesa della loro giusta collocazione, erano meno di 15. E’ ora necessario riportare alle politiche del commercio la possibilità di rimuovere il mercato e si prospetta eventualmente una sorta di “banchi smontabili”. Prontamente ha replicato l’architetto Morandino, che la struttura del mercato avrebbe dovuto rispecchiare il progetto altrimenti niente stanziamento del milione di euro.

Quindi questo milione stanziato dal Comune è per ora ingessato in attesa che si sblocchino alcune situazioni a mio avviso poco chiare…visto che tempi e modi di venirne a capo sono molto complicati. Un Consigliere ha ribadito la volontà di far costruire il mercato e che qualcun altro chiede che siano verificate le “fogne” per l’eventuale allagamento dei box sottostanti al mercato.

Praticamente tutto fermo. Ma tutto questo al cittadino quanto costa? Dopo una veloce ricerca si è visto che, da un estratto del verbale del 5 novembre 2009, la giunta del Municipio 6 “deliberazione 17” dà parere favorevole al progetto relativo alle opere di riqualificazione superficiale di largo Perestrello compresa la collocazione del mercato.

Corre l’obbligo di aggiungere che su quest’area era previsto anche la collocazione di un mercatino saltuario di ambulanti (che non ha problemi di peso e di struttura) che in questo momento, il sabato ed il lunedì, rendono complicato la viabilità di via Renzo da Ceri esasperando la pazienza degli abitanti per il parcheggio della sera precedente al mercato.

Ma a qualcuno giova forse politicamente oltre che economicamente che sia lì? 

P. G.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti