Sport  

La Lazio batte il Villareal all’ultimo minuto

Il 2 a 1 e un modulo nuovo fanno sorridere i tifosi
di Marco Piervenanzi - 23 Ottobre 2009

La Lazio inizia con il classico 4-3-2-1 e la musica è la stessa di sempre.

Con questo modulo e con un Cruz non in condizione la squadra soffre. Il Villareal in mezzo al campo è una squadra di livello ed infatti tiene il pallino del gioco in mano per tutti i primi 45 minuti. Malgrado la sofferenza, la Lazio , trova il gol con Zarate al 20’ su passaggio di Cruz proprio dopo che gli spagnoli avevano impegnato più volte Bizzarri. La Lazio è nebbiosa e il Villareal pareggia al 40’ con Eguren. Inizia il secondo tempo e i biancocelesti si danno una svegliata, cominciano a giocare meglio grazie anche ad un cambio di modulo. Ballardini rischia il 3-4-3 con Rocchi al posto di Cruz e Diakitè al posto di Dabo. In questo mescolare di ingredienti c’ è anche un arbitro che dirige una gara non dando un paio di rigori alla Lazio che resta addirittura in dieci dal minuto 68 per espulsione di Matuzalem.

Colpo di scena però, proprio in inferiorità numerica la squadra di un buon Ballardini sale in cattedra grazie anche al crescendo del ritrovato Zarate che crea occasioni su occasioni, colpendo anche un palo. La sensazione che prima o poi arrivi il vantaggio c’è malgrado qualche brivido per via di un Villareal sempre pericoloso. Minuto 92 , quella sensazione diventa realtà, Rocchi trova una palla in area piccola e la infila a modo suo dentro la porta avversaria, sotto la Nord. Uomo partita Zarate, di nuovo lui. Provvidenziale Rocchi.

La Lazio sembra tornata, la vittoria è un forte passo avanti in quella che i nostalgici chiamano ancora Coppa Uefa.

LAZIO: Bizarri, Lichsteiner, Kolarov, Cribari, Radu; Foggia (31’st Rocchi), Dabo (1’st Diakhite), Matuzalem, Baronio; Zarate, Cruz (27’st Mauri). A disp.: Muslera, Eliseu, Brocchi, Perpetuini. All.: Ballardini

VILLAREAL: Diego López, Angel Lopez, Gonzalo, Marcano, Capdevila, Eguren, Pires, Marcos Senna, Cani (29’st S. Cazorla), G. Rossi (33’st Llorente), Nilmar (36’st J.Pereira). A disp.: Oliva, Javi Venta, Bruno Soriano, David Fuster. All.: Valverde

ARBITRO: Ivan Bebek (CRO); assistenti Tomislav Petrovic (CRO) e Tomislav Setka (CRO); 4° uomo Ante Vucemilovic-simunovic (jr.) (CRO)

MARCATORI: 20’pt Zarate, 40’pt Eguren, 47’st Rocchi

Adotta Abitare A

NOTE: espulso al 23’st Matuzalem per doppia ammonizione; ammoniti Nilmar, Kolarov, Lichsteiner, Foggia, Eguren, Marcano


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti