Sport  

La Lazio perde anche contro il Villareal

Tre gol in pochi minuti. La Lazio si fa umiliare 4-1
di Marco Piervenanzi - 8 Novembre 2009

Pronti via ed il Villareal è subito in vantaggio. E’il minuto 2, il marcatore è Piras. Poco dopo Baronio al 4’ prova a dare una manata ad un avversario e guadagna un rosso eccessivo da un arbitro puntiglioso e severo. Lazio quindi in dieci uomini quando i motori non sono ancora caldi. Poi arriva addirittura il raddoppio per il Villareal al minuto 13 ad opera di Cani. Al 15’arriva il tre a zero grazie ad un rigore di Piras concesso per atterramento di Diakitè ai danni di Nilmar. La Lazio o il suo mister sono come i pugili suonati, non escono dall’angolo e vorrebbero un time out , ma purtoppo il calcio non è il basket. Eppure la sorte sembrava volere aiutare i biancocelesti quando Rocchi guadagna un penalty al 32’ che Foggia spara sulla traversa. Gonzalo che atterra l’attaccante biancoceleste lascia il campo espulso e la parità numerica è stabilita ma la musica non cambia.

Poteva essere 3 a 1 e invece niente. Non è proprio aria di stare in gara, la Lazio è confusa. Bisogna esser proprio tifosi per decidere di non cambiare canale, ma la tentazione era tanta. Il primo tempo si chiude con un punteggio che fa temere la goleada.

La Lazio rientra in campo e prova a reagire, Ballardini prova a far entrare Zarate , non schierato dall’inizio e Makinwa, il tecnico opta per uno sbilanciamento in avanti. Qualcosa succede, ma è solo Zarate, il gol arriva al 28’, ci pensa lui con un tiro potente che infila il portiere. Ad un quarto d’ora dalla fine la Lazio prova a crederci, ma poco dopo arriva il 4 a 1 degli spagnoli che chiudono la gara. Ora la situazione in Uefa League si complica per la Lazio. Può sperare di andare avanti solo grazie ad una serie di risultati concatenati tra le rivali fermo restando il suo obbligo a vincere. Tempesta, mare agitatissimo, la situazione è fuori controllo, Milan e Napoli le prossime avversarie. La luce è difficile a vedersi.

Villarreal – Lazio 4-1:

Villarreal: (4-4-2)
Diego López (52’ Oliva);Angel Lopez, Gonzalo, Godin, Capdevila; Cani, Bruno, Eguren, Pires (77’ Rossi); Llorente ( 57’ Marcano) Nilmar. A disp: (Venta, Escudero, Fuster, J.Pereira) All. Valverde

Lazio (4-2-3-1)
Bizzarri; Lichtsteiner, Siviglia (53’ Kolarov), Diakitè, Radu; Perpetuini (53’ Zàrate), Baronio; Foggia, Mauri, Eliseu; Rocchi (64’ Makinwa). A disp: (Muslera, Cribari, Brocchi) All. Ballardini

Arbitro: Knut Kircher (Ger)

Marcatori: 2’ Pires, 13’ Cani, 15’ Pires (rig.), 72’ Zàrate, 83’ Rossi (rig.)
Note: 33’ Foggia calcia rigore sulla traversa,
Recuperi: 2’(primo tempo), 3’ (secondo tempo)
Ammoniti: 7’ Radu, 29’ Foggia, Rocchi per proteste, 14’ Diakitè, 51’ Llorente, 64’ Eliseu per scorrettezze
Espulso: 3’ Baronio per comportamento non regolamentare, 32’ Gonzalo per scorrettezze
Spettatori: 25.000 circa (600 ospiti)

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti