La moschea di Centocelle può riaprire

Lo ha decretato il Tar del Lazio che non ha riscontrato nessuna irregolarità e abuso nel cambio di destinazione d'uso
Rosa Valle - 26 Gennaio 2017

La sala di preghiera di via dei Gladioli 14, a Centocelle, può riaprire. Lo ha decretato il Tar del Lazio che ieri, 25 gennaio 2017, ha accolto il ricorso presentato dal Centro Islamico culturale Bangladesh contro il sequestro per abuso urbanistico.

Lo scorso 21 settembre i Vigili del V municipio avevano, infatti, posto sotto sequestro penale il seminterrato. Erano seguite le proteste e il ricorso al Tar.

I giudici del Tar hanno invece dato ragione al centro islamico dichiarando corretto l’iter seguito in quanto la norma richiamata “ricomprende nella categoria dei ‘servizi’, oltre a pubblici esercizi, sportelli tributare bancari e finanziari, sedi di pubblica amministrazione e sedi universitarie, anche le attrezzature culturali e religiose”.

La sentenza rimette ora in discussione tutti gli altri sequestri attuati dalla Polizia di Roma Capitale negli scorsi mesi.

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti