La prima edizione del Premio Mario Caldaro

Inizia oggi con una passeggiata tra i quartieri Prenestino-Centocelle nel ricordo di un cittadino del quartiere e della sua passione per la bici
Alessandra Noce - 16 settembre 2018

Inizia oggi con una passeggiata tra i quartieri Prenestino-Centocelle la prima edizione del Premio Mario Caldaro che, ricordando la figura di un cittadino di Centocelle, avvicinatosi al mondo della bici e per una scommessa vinta, divenutone poi costruttore tanto da aprire bottega e avere persino una squadra di ciclisti tra i quali anche un campione del mondo, inizia la settimana europea della mobilità alternativa.

Attento alle tematiche della mobilità e dell’ambiente ha da sempre ispirato generazioni e concittadini sulla necessità di investire nello sport e nelle politiche giovanili quale via per la riqualificazione delle periferie. II Premio ne ricorda l’impegno per la mobilità alternativa e l’ambiente, la passione immutata negli anni per la bici, la riqualificazione del Parco Archeologico di Centocelle il suo chiodo fisso.

L’iniziativa parte quasi in sordina ma, ormai istituzionalizzata dal Municipio V, sembra decisa a proseguire negli anni per promuovere una tradizione del territorio e stimolare una mobilità alternativa urbana, specie all’interno nei quartieri, per migliorarne la vivibilità e per essere promotrice di una rigenerazione anche sociale.

La strada, lo sappiamo, è però lunga, di ciclabili o di bike-lanes, ce ne sono ancora poche e tra l’altro spesso mal collegate tra loro e maltenute, ma non per questo si può rinunciare al tentativo.

All’interno del programma un concorso, pubblico bandito sul sito del Municipio V, che non premia l’agonismo o la competizione piuttosto invece l’impegno di singole persone, gruppi o associazioni, nel promuovere e sostenere la mobilità alternativa ma anche la cura e attenzione all’ambiente e le tematiche della rigenerazione urbana. Una spinta in più per essere creativi e propositivi.

Quest’anno i vincitori sono la Comunità per il Parco Pubblico di Centocelle, volontari impegnati nella promozione e riqualificazione del Parco di Centocelle, dei territori attigui anche attraverso la mobilità sostenibile con il “Circuito Mario Caldaro”,  Floriana De Montis che con il suo carretto rosso accompagna i bambini piccoli del suo nido, l’associazione 100 e A Capo APS che ha proposto un “Baby-circuito” per tricicli usati nel parchetto adottato “L’Isola Felice”.

Si può partecipare sia a piedi che in bici e la partenza è dal Forte Prenestino alle ore 9,00 ca per arrivare lungo due distinti percorsi in Piazza San Felice da Cantalice intorno alle 12,00 snodandosi tra parchi e giardini nonché i quartieri popolari di Prenestino, Casilino e Centocelle suggerendo percorsi urbani, storici e naturalistici.
Non ci resta che augurare una buona passeggiata a tutti!

Alessandra Noce


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti