La Primula con “La voce delle stelle” al Teatro Italia

Sabato 23 maggio alle ore 21 il laboratorio teatrale dell'associazione metterà in scena il suo nuovo spettacolo
Redazione - 9 Maggio 2015

Sabato 23 maggio alle ore 21, il laboratorio teatrale dell’associazione Primula metterà in scena il suo nuovo spettacolo “La voce delle stelle” al Teatro Italia. Un’occasione propizia sia per trascorrere in tanti una serata diversa, sia per sostenere l’Associazione “La Primula” e le sue molteplici attività.

Per chi non conosce “La Primula” tra i vari laboratori integrati, attivati dall’associazione,  da anni è attivo il gioco del teatro.

Ed ecco una breve presentazione dello spettacolo, fatta dalla regista Stefania Ambrosi per entrare più facilmente nella storia.

unnamed (5)Con questo spettacolo il Laboratorio Teatrale Integrato “La Primula” ha voluto rappresentare la continua ricerca di un qualcosa che la vita non ci offre. Una ricerca che alimenta aspettative, che provoca conseguenti delusioni e che allontana sempre più dalla consapevolezza di ciò che già si ha e del suo valore. Il tutto viene raccontato in modo leggero da personaggi comuni, con il proprio obiettivo da raggiungere, in attesa che qualcosa possa cambiare il proprio destino; ma incapaci di fermarsi un attimo ad ascoltare se stessi, per comprendere quali siano le necessità autentiche, differenziandole da quelle imposte dalla società sempre più impersonale e consumistica. Per questo spettacolo sono partita dalle caratteristiche espressive dei partecipanti al laboratorio, per arrivare a creare i vari personaggi della storia che, nel corso delle prove, si sono man mano arricchiti di ulteriori particolari. Nello scrivere il testo, sentivo recitare le voci dei “ragazzi” della Primula, le loro pause, le loro intonazioni; immaginavo la loro gestualità, il modo di muoversi nello spazio o di rimanere immobili e pian piano la persona si fondeva nel personaggio. Quindi, da un’idea iniziale, da un canovaccio di base, la trama si è costruita partendo da chi avrebbe interpretato le varie parti; questo ha reso il lavoro sicuramente più emozionante per me, nella fase di stesura del testo, e per tutti i partecipanti al laboratorio, nella costruzione e realizzazione dello spettacolo. Il testo è decisamente più difficile rispetto ai precedenti, in quanto la parte parlata è molto ampia come molto più ampia è la richiesta di autonomia in scena per i nostri “ragazzi”. Un rischio, una scommessa, che comunque è valsa la pena rischiare.

Il Teatro è dotato di 800 posti. Il costo del biglietto è di 10 euro (8 euro per i bambini al di sotto di dieci anni).

Serenella

Commenti

  Commenti: 1

  1. Azzurra Morelli


    Lo spettacolo teatrale sarà bellissimo ed emozionante con scenografie, costumi di scena, trucco e parrucco.
    Gli attori sono talmente emozionati e speriamo che vada tutto bene.

Commenti