La Questura mette in campo le Forze digitali

Per il progetto “Scuole sicure”, Anno scolastico 2019-2020
Redazione - 28 Maggio 2020

“Scuola Sicure”, il progetto della Questura di Roma che dal 2012 accompagna i ragazzi nella legalità, attraverso degli incontri nelle scuole di Roma e provincia, si trasforma adattandosi alle esigenze di contenimento che, in considerazione dell’emergenza sanitaria in atto, hanno visto la  sospensione delle lezioni scolastiche e di tutte le attività di prossimità.

Gli operatori sul territorio hanno dovuto interrompere tutte le attività di prevenzione e contrasto al bullismo ma non hanno perso l’entusiasmo e la passione per interagire con i ragazzi, così la prossimità della Polizia di Stato si è rigenerata dando vita ad un approccio digitale che ha visto i referenti delle Scuole Sicure scendere in campo a distanza.

Si sono così svolti innovativi incontri attraverso piattaforme streaming su varie tematiche: il bullismo e l’uso consapevole dei cellulari e delle consolle di gioco per una scuola di Frascati, il testo Unico  delle leggi in materia di disciplina delle sostanze  stupefacenti per una scuola paritaria, il cyberbullismo e la legalità per un istituto di Tivoli, e un discorso approfondito è stato fatto sulle mafie, in occasione della celebrazione dell’anniversario della strage di mafia di Capaci per un istituto Comprensivo di Torpignattara.

Grande partecipazione ed entusiasmo da parte degli studenti e degli stessi operatori di polizia impegnati nel progetto.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti