La Regione Lazio chiede 148mln di euro per Artena, Colleferro, Valmontone e Labico

Astorre(PD):"Firmato accordo su piano di sviluppo"
Enzo Luciani - 20 Marzo 2009

"Oggi, 19 marzo, è possibile annunciare che la Regione avanzerà al Governo una richiesta di oltre 148 mln euro per la definizione del sistema mobilità e dello sviluppo risorse territoriali del comprensorio Artena Colleferro, Labico, Valmontone". Ad annunciarlo l’assessore ai lavori Pubblici della Regione Lazio, Bruno Astorre.

"Esprimo così la mia grande soddisfazione per la firma dell’accordo di programma, avvenuta oggi presso l’Assessorato, tra l’assessore provinciale Marco Vincenzi, delegato del Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, il vicesindaco di Colleferro, Giorgio Salvitti, delegato del Sindaco Mario Cacciotti, il sindaco di Valmontone, Angelo Angelucci, il sindaco di Labico, Andrea Giordani, il sindaco di Artena, Maria Luisa Pecorari, ed il sottoscritto, grazie alla delega del presidente Piero Marrazzo che ringrazio". "Un accordo importantissimo – spiega l’Assessore – che mira al coordinamento concertato delle iniziative di sviluppo per l’area di Colleferro, Valmontone, Artena, Labico. Un accordo che può crescere, perché resta aperto all’adesione di altre Amministrazioni ed altri Enti interessati all’attuazione degli obiettivi, con particolare riferimento ai comuni di Segni, Paliano e Gavignano, in ragione delle problematiche socioeconomiche ed occupazionali che investono anche i predetti comuni".

Ricordo – continua Astorre – che i territori dei comuni di Artena, Colleferro, Labico e Valmontone, possono ricorrere ai finanziamenti pubblici, in ragione dell’inserimento fra le aree ammesse nella “Carta degli aiuti di Stato a finalità regionale 2007/13”, come approvata dalla Commissione dell’Unione Europea con decisione del 28 novembre 2007. Le amministrazioni possono pertanto operare per la costruzione del sistema delle opportunità agendo, essenzialmente, sulle tre leve costituite da infrastrutture, agevolazioni alle imprese, incentivi all’occupazione. In particolare, la realizzazione delle infrastrutture si accompagna all’utilizzo delle opportunità dei fondi FAS, nell’ambito del Fondo Infrastrutture Strategiche (definito dall’art. 6-quinquies della legge 133/2008), mentre per le agevolazioni alle imprese e gli incentivi all’occupazione potranno essere utilizzate le risorse di cui all’art. 43 della legge citata.

Il masterplan, che adesso la Regione Lazio percorrerà presso il governo nazionale e per cui è stato previsto un costo totale di 148.115.000 euro, comprende i seguenti interventi prioritari: potenziamento svincolo autostradale di Colleferro; realizzazione stacco ferroviario e stazione Parco SLIM; realizzazione collegamento SS. Casilina – SS. Ariana; potenziamento SS. Casilina e Palianense; riqualificazione e recupero area discarica di Colleferro; realizzazione opere di viabilità e infrastrutture Parco SLIM; circonvallazione centro storico di Artena; realizzazione svincolo Cisterna-Valmontone; potenziamento viabilità di supporto Cisterna-Valmontone; realizzazione del nuovo svincolo autostradale di Valmontone e dismissione dell’attuale; realizzazione del collegamento del Parco Turistico con la Valmontone-Artena; potenziamento del collegamento stradale Valmontone-Labico; realizzazione viabilità di supporto al nuovo svincolo autostradale di Labico; realizzazione sistemi di parcamento e di collegamento verticale con Labico; potenziamento viabilità di Labico; nodo di scambio e Stazione ferroviaria di Labico; realizzazione sottopasso pedonale SS. Casilina.

Quella di oggi – conclude Astorre – è una grande data per la Regione Lazio e per lo sviluppo dei suoi territori".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti