Sport  

La Roma supera la Fiorentina all’Artemio Franchi

I giallorossi battono per 1 a 0 la Fiorentina e si prendono il secondo posto in classifica
di Marco Carboni - 8 Febbraio 2010

Una partita emozionante e spettacolare quella tra Fiorentina e Roma. Il successo, ancora una volta, è giunto nel finale, dopo una prova di forza del gruppo giallorosso, presentatosi al Franchi visibilmente stanco.

Anche questa volta la Roma sfrutta l’unico tiro in porta per portare a casa 3 punti importantissimi. Ranieri, recuperato Mexes, fa rientrare come previsto Julio Sergio e Motta. Lo schema adottato è il 4-2-3-1 che dà sicurezza al Mister, lo stesso che ha permesso alla Roma di vincere contro l’Udinese nella semifinale di Coppa Italia, giovedì scorso.

Nel Primo Tempo la Fiorentina prende di mira la Roma per quasi tutti i 45 minuti di gioco. A salvare il risultato è uno splendido Julio Sergio. Almeno 4 le palle gol sciupate da Gilardino & Co., mentre tra i giallorossi solo Pizarro riesce a creare un brivido a Frey con un tiro cross da fuori area.

Nella ripresa Ranieri, cercando di dare una scossa alla squadra, sostituisce Totti che fino ad allora non era mai entrato nel vivo del gioco per Julio Baptista. Passano 3 minuti e Vucinic, servito splendidamente da Riise, manca il gol.

Altri 3 minuti ed è, nuovamente, la Fiorentina a mangiarsi un gol con Gilardino lanciato a rete e poi ipnotizzato da Julio Sergio. La Roma soffre e i Viola tengono costantemente in apprensione la difesa giallorossa che respinge colpo su colpo il fuoco nemico.

Inaspettatamente al 37° i giallorossi passano in vantaggio, con un’azione che inizia da un calcio d’angolo dalla destra; sponda per Vucinic che di destro, da pochi metri, scarica in rete per il definitivo 1-0.

Tre punti che valgono moltissimo e portano la squadra capitolina al secondo posto: a 2 punti dal Milan e a -8 dall’Inter.

TABELLINO

Adotta Abitare A

FIORENTINA-ROMA 0-1 (pt 0-0)

MARCATORE: nel st 37′ Vucinic

FIORENTINA (4-3-2-1): Frey; De Silvestri (40′ st Santana), Gamberini, Kroldrup, Pasqual (39′ st Keirrison), Montolivo, Bolatti (13′ st Donadel), Vargas, Marchionni, Jovetic, Gilardino (35 Avramov, 14 Natali, 25 Comotto, 22 Ljajic). All.: Prandelli.

ROMA (4-2-3-1): Julio Sergio, Motta, Mexes, Juan, Riise, De Rossi, Pizarro, Taddei (36′ st Menez), Perrotta, Vucinic (45′ st Andreolli), Totti (1′ st Baptista). (32 Doni, 77 Cassetti, 33 Brighi, 24 Cerci). All.: Ranieri.

ARBITRO: Rizzoli di Bologna.

NOTE: angoli: 10-4 per la Fiorentina. Recupero: 1′ e 5′ Ammoniti: Perrotta, Marchionni e De Silvestri per gioco falloso. Spettatori: 27.442 per un incasso di 571.955 (paganti 7093, incasso 128.807, abbonati 20.349, quota 443.148)

LE PAGELLE A CURA DI GIANLUIGI POLCARO

FIORENTINA (4-3-2-1):

Frey 6: Non viene impegnato quasi mai. Poi arriva la doccia fredda nel finale

De Silvestri 6,5: Si sacrifica tanto sulla fascia anche se sbaglia molto, come quando spreca davanti a J. Sergio.

Gamberini 6: Non sempre riesce a reggere il cambio di marcia degli attaccanti romanisti

Kroldrup 5,5: Cala vistosamente nel finale, quando invece serviva maggiore concentrazione

Pasqual 6: Spinge bene sulla fascia creando pericoli, cala nel finale

Montolivo, 7: il gioco passa dai suoi piedi. Splendidi i cambi di gioco a cercare l’inserimento di Vargas

Bolatti 6: Tiene bene nel primo tempo, poi lascia il campo a un più esperto Donadel

Vargas 7: Primo tempo devastante, bene anche nella ripresa. Gioca molto alto sulla fascia, ma a volte si ricorda di rientrare. Segna un bel gol ma in fuorigioco

Marchionni 6,5: Primo tempo da incorniciare. Rende la vita dura a Riise. Nella ripresa cala gradualmente

Jovetic 7: Un altro artefice dell’ottima partita della Fiorentina. Nessuno ha il suo passo, riesce a innescare i suoi compagni e si muove su tutta la linea d’attacco, ma non riesce a trovare il gol

Gilardino 5: Le occasioni per segnare le ha ma le spreca tutte. Va bene come sponda per i compagni, ma non punge

13′ st Donadel 6: Cerca di mettere maggior consistenza a centrocampo. Si perde Vucinic sul gol della Roma

39′ st Keirrison s.v.

40′ st Santana s.v.
ROMA

Julio Sergio 7: Para tutto quello che può parare. Lo aiutano i fiorentini che non hanno una gran mira, ma lui si fa trovare sempre reattivo

Motta 6,5: Finchè Taddei lo protegge lui spinge alla grande dando un ottimo contributo alla manovra offensiva. Poi arretra il suo raggio d’azione visto che gli avversari non fanno sconti

Mexes 7,5: Il francese in grande spolvero. Impeccabile e fondamentale ad uscire palla al piede

Juan 8: Il solito Juan. È un muro su cui Gilardino si infrange. Grande sia negli anticipi che nei recuperi. È nel finale che sale in cattedra per chiudere le ultime speranze ai fiorentini

Riise 7: Continua a rappresentare il carattere di questa squadra. Non molla mai e ha la forza di spingere su ogni contropiede. Regala a Vucinic un assist d’oro che il montenegrino spreca

De Rossi 6: Il centrocampo romanista è sotto scacco di quello viola, e sia capitan Futuro che il Peq soffrono molto. Sono più impegnati a difendere che a costruire

Pizarro 6: Stesso discorso di De Rossi. Il Peq ci prova a dialogare con i compagni e a creare gioco. Poi emerge la maggior spinta dei padroni di casa

Taddei 6: Meno bene delle ultime volte, ma non demerita. Cala molto nella ripresa

Perrotta 6,5: La voglia di combattere non manca mai. Si fa sempre trovare pronto sia in fase difensiva che nelle occasioni di attacco

Vucinic 6,5: Parte come esterno in appoggio a Totti e fa bene. Poi con l’uscita del capitano fa il centravanti, alternando gioie e dolori. Vedi il gol vittoria che segna nel finale e il gol sbagliato precedentemente da posizione favorevolissima

Totti 5: Ancora in rodaggio. Ranieri gli risparmia un tempo. Il ritorno a un minimo di forma del capitano è indispensabile per una Roma ancora più forte. Ricordiamo che, nonostante i malanni con cui deve fare i conti, e che gli hanno fatto perdere già diverse partite, Totti è sempre il capocannoniere della squadra e tra i primi in classifica della serie A

1′ st Baptista 6,5: Entra e si fa tutto il secondo tempo offrendo una buona prestazione. Bravo a tenere palla e ripartire. Guadagna diverse punizioni. Ranieri lo sta recuperando e forse gli sta trovando la sua posizione ottimale. Avanzato sulla destra e libero di accentrarsi

36′ st Menez s.v.

45′ st Andreolli s.v.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti