Sport  

La Roma travolge il Cesena 5 a 1

Totti raggiunge il primato di 211 gol con la maglia giallorossa - Le pagelle di Gianluigi Polcaro
Marco Maestà - 22 Gennaio 2012

La Roma contro il Cesena parte subito alla grande e dopo appena 30 secondi dal fischio d’inizio va in gol con una strepitosa azione corale: da Taddei a Lamela che serve di tacco a Totti: il capitano, di prima, con uno straordinario destro va in gol superando Antonioli. Al 7’minuto la Roma è di nuovo in vantaggio con il capitano che su passaggio di Lamela, al volo, conclude. Passano altri 2 minuti e Borini in area, a pochi metri dalla porta, infila dentro. A neanche 10 minuti dall’inizio la Roma è già sul 3 a 0. Nei minuti successivi il tono cala ma i giallorossi non smettono di cercare il gol.

Al rientro dagli spogliatoi il Cesena prova a reagire. Al 58’ Eder scatta in posizione regolare, supera Stekelenburg e con un bel sombrero va in gol a porta vuota. La Roma sembra non accusare il colpo e al 62’ segna il quarto gol con Juan che approfitta della respinta di Antonioli. 7 minuti dopo a concludere la goleada giallorossa è Pjanic che dal limite dell’area tira di destro, il portiere avversario respinge e sulla ribattuta si avventa di nuovo e segna di sinistro.

Si ripetono altre occasioni per entrambe le squadre ma al 90° la situazione non cambia. La Roma centra una vittoria importante che, oltre ad essere un successo della squadra capitolina, è soprattutto un successo personale del capitano giallorosso che sul 2 a 0 concretizza il primato di 211 gol con un’unica maglia, quella che l’ha fatto conoscere a tutti e a cui il capitano è sempre rimasto fedele. Nel bene e nel male, critiche e successi, elogi e polemiche, la storia tra la Roma e Totti è come una fantastica storia d’amore, fatta di passione, litigi, condivisione e momenti di crisi ma è un rapporto vero. Ed i tifosi riescono a percepire tutto ciò. Sarà questo il motivo che sta alla base del sentimento così profondo che li lega al loro capitano: Francesco Totti vera bandiera del calcio italiano.

ROMA-CESENA, PAGELLE di Gianluigi Polcaro

ROMA
Stekelenburg 6,5: Quasi mai impegnato, ma si fa trovare pronto nel finale uscendo su Eder, che non riesce a saltarlo
Rosi 7: Poco lavoro nelle retrovie, il giovane romano si concentra in quello in cui è più bravo, le avanzate sula fascia. Ottima tecnica e grande incisività ne stanno facendo uno dei migliori esterni del campionato
Juan 7: Normale amministrazione in difesa, si toglie lo sfizio di segnare il gol che chiude la partita, e se anche lui riprende confidenza con il gol, come in passato, significa che è ritornato in buone condizioni fisiche
Heinze 6,5: Qualche sbavatura sul gol di Eder, ma ci può stare. Lotta sempre come un leone
Taddei 6,5: Anche stavolta chiude la gara con la fascia di capitano. Sempre presente sulla fascia sinistra con autorevolezza e tenacia. Rigenerato
Gago, 6,5: Nel ruolo di De Rossi non demerita, proteggendo bene la difesa. La Roma può contare sul suo eclettismo tattico
Greco 7: lotta e suona la carica per il pressing a tutto campo. Sta interpretando bene i dettami tattici e lo spirito di Luis, anche se da gregario
Pjanic 7,5: Elemento nodale del centrocampo, anche stavolta alterna qualità di palleggio, senso tattico e quantità. Corona la bella prestazione con un gol
Totti 8: E’ il deus ex machina, come se fosse una novità. Esordisce con una doppietta nel giro di 8 minuti, poi si mette al servizio della squadra smistando per i compagni e spaziando per tutto il campo. Abbatte l’ennesimo record, quello tenuto da Nordhal, e con 211 gol in serie A è il giocatore che ha segnato di più nella storia indossando una sola maglia
Lamela 7,5: Sarà l’erede di Totti? Ai posteri l’ardua sentenza, per ora regala assist, giocate di tecnica pura e gol. Oggi due assist per il suo capitano e una gara al servizio della squadra; a 20 anni non ancora compiuti
Borini 7: Stupisce la grande grinta di questo ragazzo 21enne, che ha fame di gol e di vittorie. Instancabile
dal 9′ st Bojan 6: Sempre molto impegno e buoni movimenti. Sfoggia, in occasione del gol mancato, le sue doti di pregevole tecnica. Si sta ricostruendo pian piano sperando che possa divenire una pedina importante
dal 20′ st Viviani 6: Il giovanissimo della primavera acquisisce man mano il ritmo dei professionisti
dal 29′ st Kjaer 6,5: Sta recuperando bene dal vecchio infortunio e dalla insicurezze di inizio stagione. Bravo Luis a dosarlo e a catechizzarlo
All.: Luis Enrique. 7,5: Nulla da eccepire per lui, che ha ormai in pugno la squadra. Non sbaglia più, aiutato anche dai giocatori che credono in lui. Sta alternando bene i ragazzi della sua lunga rosa, offrendo a tutti quelli che lo meritano la propria opportunità

CESENA Antonioli 5; Comotto 4,5, Rodriguez 4, Von Bergen 4, Lauro 4 (dal 20′ st Moras 5); Ceccarelli 5, Guana 5, Parolo 5, Colucci 4,5 (dal 32′ st Benalouane s.v.); Mutu 5 (dal 1′ st Candreva 6), Eder 6,5. All. Arrigoni 5

ARBITRO: Giannoccaro di Lecce 6: Una partita segnata dal primo minuto. Il secondo gol di Totti era viziato da posizione irregolare, ma non avrebbe cambiato l’esito della gara.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti