La RomaOstia ottiene il riconoscimento internazionale Iaaf Gold Label

La corsa podistica, ideata da Luciano Duchi, è la Mezzamaratona più amata d’Italia
di Aldo Zaino - 23 Gennaio 2013

Dopo mesi di attesa la 39^ edizione della RomaOstia, che si correrà il 3 marzo 2013, potrà fregiarsi del più importante riconoscimento internazionale al mondo previsto per le corse su strada: la IAAF GOLD LABE. Lo stesso riconoscimento che da anni gare come le maratone di New York, Londra, Berlino, Parigi, Boston, Chicago e come le Mezzamaratona di Lisbona e Praga possono esibire con motivato orgoglio in quanto deliberato direttamente dalla IAAF, la Federazione Internazionale di atletica leggera, che ha voluto così ricompensare una tradizione lunga 39 anni, un primato organizzativo, una partecipazione incredibile ed un valore tecnico indiscutibile.

Alla RomaOstia hanno partecipato sempre atleti mondiali di gran valore, nell’edizione del 2012 fra i 11.006 atleti giunti al traguardo, è da evidenziare la clamorosa prestazione di Florence Jebet Kiplagat (1h06’38”, la donna più veloce del mondo nell’anno e terza di sempre sulla distanza sui 21,097 km. ; insieme alle altre quattro atlete giunte dietro di lei hanno fatto della RomaOstia la mezzamaratona al femminile più veloce al mondo nel 2012), entra così di diritto nel gota delle grandi manifestazioni di corsa su strada. Soprattutto diviene una delle sole cinque mezzemaratone al mondo a potersi fregiare “dell’etichetta d’oro”, insieme alle già menzionate mezzemaratone di Praga e Lisbona (sia quella in primavera che quella autunnale) e di Bogota.

“Nel pieno dell’attività organizzativa per l’edizione 2013, questa è la notizia più bella che poteva arrivare al mio cuore e alle mie orecchie – ha dichiarato il patron Luciano Duchi non appena venuto a conoscenza della notizia dagli uffici della FederAtletica Italiana – Dal 31 Marzo del 1974 questo è il riconoscimento più importante che ci è stato tributato dalla IAAF, anche se come ho sempre sottolineato, al primo posto ci sarà sempre l’affetto che tutti i podisti manifestano di anno in anno alla RomaOstia ed è con loro che voglio condividere questa enorme soddisfazione, ringraziandoli con un abbraccio corale che raccolga le tre generazioni che ad oggi hanno preso parte alla nostra gara”.

Dopo la Silver Label che ha impreziosito l’edizione 2012 tutti i componenti del Comitato Organizzatore – continua Duchi – hanno compreso ancor meglio l’importanza del loro professionale impegno, sposando con me l’idea di continuare a migliorarci facendo un ulteriore salto di qualità tutti loro, assieme ai nostri grandi sostenitori come ACEA, Adidas, Camera di Commercio, Garmin, Enervit e Budget Autonoleggio ci hanno consentito di ottenere la IAAF Gold Label. A tutti i miei collaboratori, alla mia splendida famiglia ed a tutti i podisti amanti della RomaOstia, va quindi il mio pensiero, il mio rinnovato entusiasmo ed il mio più sentito grazie” ha quindi concluso Luciano Duchi.

Intanto le iscrizioni alla gara, che si correrà domenica 3 marzo, sono ancora aperte e si possono effettuare direttamente online sul sito www.romaostia.it con l’opportunità, senza costi aggiuntivi, di donare un euro ad una delle quattro organizzazioni di impegno sociale: Telethon, Comunità di Sant’Egidio, Special Olympics e Komen Italia. Per chi non è ancora allenato per correre i 21,097 km della RomaOstia, sarà prevista anche la non competitiva di 5 km.Tutte le info sono consultabili sul sito, dove è operativa anche un’apposita area iscrizioni per la cinque chilometri.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti