La statua di Romolo ha perso un braccio

Rassicura il sovrintendente Broccoli: “Non appena ultimati i lavori di restauro il braccio tornerà sulla statua a piazza del Campidoglio”
di Serenella Napolitano - 23 Giugno 2009

Pochi giorni fa si è diffusa la notizia della perdita del braccio sulla statua di Romolo che insieme a Remo adorna la piazza del Campidoglio.

In realtà non si è trattato di nessun giallo intorno alla scomparsa del braccio ma di un semplice restauro, cosi come ha affermato il sovrintendente Broccoli: “I nostri tecnici – precisa – si erano infatti accorti che il braccio aveva bisogno di un intervento di restauro e, quindi, prima che cadesse, è stato tolto. In questo momento sono in svolgimento gli atti amministrativi per l’affidamento del restauro. Non appena ultimato il lavoro, il braccio sarà riposizionato sul piccolo Romolo”.

‘Ordinaria amministrazione’, questa la risposta data a chi aveva segnalato il problema. La notizia infatti era stata diffusa dai giovani democratici del sito www.insiemearoma.it che l’avevano ripresa da un’agenzia di stampa.

Le piccole figure di Romolo e Remo fanno parte di una colossale statua che personifica il fiume Tevere. Realizzate nel II secolo d.C. e provenienti dalle terme di Costantino sul Quirinale, hanno subito nel corso dei secoli delle modifiche, come la tigre trasformata in lupa che allatta i gemelli e il fiume che dapprima era il Tigri e poi nel ‘500 furono aggiunti gli attributi caratteristici delle raffigurazioni del fiume Tevere.

Chiarito il mistero sul braccio di Romolo e quietato gli animi di chi ama le bellezze e la conservazione del nostro patrimonio artistico, non resta che aspettare il restauro del vecchio ‘fondatore’ di Roma.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti