L’acquedotto Alessandrino a Centocelle è scomparso

Inghiottito dalla vegetazione infestante e deteriorato dalla totale incuria
Enzo Luciani - 10 ottobre 2018

L’acquedotto Alessandrino nel tratto di via dei Pioppi a Centocelle, da piazza San Felice da Cantalice a viale Togliatti, è letteralmente scomparso alla vista dei residenti e dei passanti perché una fitta vegetazione di piante infestanti (soprattutto ailanti) lo ricopre per la maggior parte.

Come se non bastassero l’ailanto e le piante di fico i vigili urbani stanno predisponendo (su disposizione della Soprintendenza) il transennamento del tratto non ancora messo in protezione perché l’antico acquedotto si sta sfarinando e potrebbero verificarsi dei piccoli crolli.

Purtroppo questa operazione è solo di messa in sicurezza. Quanto ai lavori veri e propri nulla si sa, tranne i lunghi tempi della macchina amministrativa municipale, comunale e nazionale per avviare le opere di “deforestazione” e di restauro. Sempreché si reperiscano i fondi occorrenti.

Intanto per i già esausti commercianti e i residenti della via si preannunciano sicuri disagi per un lasso di tempo prevedibilmente lungo, a causa del restringimento della carreggiata.

Questo acquedotto ha resistito per decine e decine di secoli ma non era preparato al nostro avvento.


Commenti

  Commenti: 1


  1. ho fatto personalmente la segnalazione dal sito del comune il 3 agosto che inserisco nella email
    Segnalazione n.31135 del 03/08/2018 10:39
    Stato:
    IN LAVORAZIONE
    Descrizione:
    le erbacce sono diventate alberi che risultano pericolosi anche per le macchine. ( nascosti ci sono i resti dell’acquedotto
    Mappa:
    Via dei Pioppi, 2, 00172 Roma RM, Italia
    Tempo previsto di risposta:
    31/08/2018
    Destinatari:
    DIPARTIMENTO TUTELA AMBIENTALE

    Risposta/Nota dell’ufficio:
    In data 08/08/2018 14:59 :
    In lavorazione presso l’ufficio competente.

Commenti