Laghetto del Parco di Tor Tre Teste: intervenire con urgenza

Indifferibile disporre il taglio dell’erba al laghetto Palatucci e la derattizzazione
Alessandro Moriconi - 7 Ottobre 2019
Abitare A Settembre 2019

Appena una settimana fa abbiamo messo in rete una diretta video dal parco Palatucci a Tor Tre Teste.
In pochi minuti evidenziavamo: lo stato di abbandono dei vialetti, in alcuni tratti divenuti anche impercorribili, l’allagamento da mesi per perdite all’impianto idrico che alimenta il laghetto, le panchine rotte ed inservibili o addirittura seminascoste dalle erbe infestanti, uno spazio bimbi con giochi obsoleti e sprovvisti da sempre di una zona d’ombra.

Sorvoliamo sulla presenza dei resti di palme devastate dalla presenza del punteruolo rosso e sull’impianto di illuminazione ad energia solare non funzionante, ma questo non è assolutamente possibile sulle colonie di ratti che aumentano di giorno in giorno all’interno del laghetto.
Ne discapita la salute di tutti e in primo luogo dei bambini che rischiano di essere morsi nel momento in cui si sporgono dalla recinzione per ammirare le tartarughe e gli altri animali che li hanno nidificato e si riproducono.

Nella diretta video mostravamo la mancata manutenzione del laghetto e il mancato taglio dell’erba che ormai nascondeva la recinzione e le trappole per topi installate circa quattro anni fa proprio per cercare di eliminare quella presenza scomoda e pericolosa.

Dopo poche ore dalla diretta video un comunicato dell’assessore all’Ambiente Dario Pulcini, che AbitareA ha pubblicato, faceva l’elenco degli interventi fatti e di quelli in corso.

Nessun cenno però sugli interventi di manutenzione da fare in uno degli angoli più belli e frequentati dell’intero parco.

Ma adesso la presenza di un così alto numero di ratti, immortalati in un numero crescente di video da parte dei residenti, non ammette ritardi e siamo dell’avviso che il Servizio Giardini e il Dipartimento debbano immediatamente disporre il taglio dell’erba al laghetto Palatucci e la derattizzazione.
Invitiamo anche i frequentatori del parco di smettere di dar da mangiare alla fauna del laghetto perché questo non fa altro che aiutare la proliferazione della colonia dei temuti roditori.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti