L’allarme di Roma Ciclabile per i ritardi della pista lungo il Tevere

Riceviamo e pubblichiamo - 29 Settembre 2011

Abbiamo letto con molta preoccupazione le notizie di stampa relative ai ritardi nella progettazione della pista ciclabile lungo il Tevere fino al mare. Ci siamo battuti per anni per quest’opera, attesa da molti cittadini romani e da molti potenziali ciclo turisti, italiani e stranieri. Il ritardo nella sua progettazione, curata dal Dipartimento X Ambiente del Comune di Roma, mette a rischio il finanziamento della regione Lazio, è grave e inaccettabile.

Chiediamo il massimo impegno all’amministrazione comunale su questo progetto, così come chiediamo che venga rapidamente approvato dal Consiglio Comunale il Piano quadro della ciclabilità, anch’esso da anni sostanzialmente pronto ma fermo. A Roma lo stato della mobilità peggiora costantemente, aumentare l’uso della bicicletta per gli spostamenti urbani potrebbe dare un contributo importante per migliorare le cose, come avviene nelle città europee più evolute, ma l’amministrazione comunale continua a latitare, e di fatto non procede né con i piani, ne con i progetti, ne tantomeno con le opere e la manutenzione della rete ciclabile esistente.

Coordinamento Roma Ciclabile 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti