L’Ama Spa si confronta con i cittadini su decoro e differenziata

Oltre 240 cittadini intervenuti venerdì 24 gennaio 2020 all’iniziativa organizzata dalla a Planet Onlus presso il CSA Sandro Pertini in via degli Aceri
Alessandro Moriconi - 26 Gennaio 2020

Il forfait all’ultimo momento dell’Amministratore Unico di Ama SpA Stefano Zaghis ha lasciato un po’ l’amaro in bocca agli oltre 240 cittadini intervenuti venerdì 24 gennaio 2020 all’iniziativa organizzata dalla a Planet Onlus presso il CSA Sandro Pertini in via degli Aceri.

Il confronto si è aperto con il saluto del sig. Saverio Topazio, presidente del Centro di via degli Aceri, un CSA sempre disponibile per iniziative dall’alto contenuto sociale, vuoi che si parli della Costituzione Italiana che del Diritto alla Salute e vuoi, come oggi che si parli di tematiche ambientali e di decoro del territorio municipale.

Dopo il saluto del Presidente Topazio è stata la volta del Presidente di Planet Onlus, Luisella Di Curzio che, dopo aver ringraziato i dirigenti dell’Ama Spa intervenuti, ha proiettato gli innumerevoli progetti realizzati nel Municipio, alla ASL e negli Ospedali Romani ad iniziare dal Sandro Pertini. Per cercare di eliminare la plastica Planet Onlus, grazie ai fondi del 5×1000, ha donato ai partecipanti una borraccia in alluminio nell’ambito del progetto “Rispettiamo l’Ambiente”.

Subito dopo l’on. Figliomeni ha contattato l’Amministratore Unico di Ama Zaghis per sapere il suo orario di arrivo. Zaghis comunicava l’impossibilità a partecipare in quanto impegnato con urgenza dalla Dirigenza Capitolina. I partecipanti all’assemblea hanno potuto sentire Zhaghis solo in diretta telefonica attraverso il viva voce.

Immediata la protesta dei cittadini del Municipio VI che hanno aperto uno striscione che denuncia l’insostenibile convivenza con lo stabilimento Ama di Rocca Cencia. Una insostenibilità, hanno anche denunciato nel loro intervento, cadenzata da un sempre maggior numero di cittadini di ogni età che vengono aggrediti da patologie oncologiche.

Le due responsabili di Ama, Ceccarello e Grassi, visto anche le proteste del  cittadini, hanno immediatamente chiarito il loro compito di svolgere un intervento meramente tecnico divulgativo delle attività aziendali, della raccolta differenziata, di come farla e con quali obiettivi. Per il resto hanno raccolto appunti che avranno cura di trasmettere all’Amministratore Unico.                                                                                      L’Azienda sta facendo un notevole sforzo per far comprendere la necessità di fare una corretta differenziazione dei rifiuti e lo fa in anzitutto nelle scuole elementari e medie con giornate dedicate e materiale didattico che hanno visto la partecipazione di oltre 40.000 studenti.

Francesco Figliomeni è un consigliere comunale dei FD’I nonché Vice Presidente del Consiglio (carica istituzionale quest’ultima quindi), questo lo precisiamo in quanto da diverse persone avevamo sentito che si trattava di un incontro messo su per dargli un taglio politico, cosa che non è avvenuta minimamente nella gestione dell’incontro.

Presenti all’iniziativa anche alcuni volontari della Guardia Ambientale Nazionale tra cui il suo presidente Alberto Raggi che nel suo intervento ha ricordato l’impegno dei suoi oltre 4000 volontari sul fronte del controllo dell’ambiente nel tentativo di contrastare quanti con giornalmente lo massacrano con sversamenti, rilascio e interramenti di ogni tipo di rifiuto. Raggi si è soffermato sulla necessità del potenziamento della raccolta differenziata anche al fine di evitare di incorrere in sanzioni e ad un maggior controllo del territorio al fine di evitare il continuo rilascio nei posti più impensati di materiali inquinanti, resti di lavorazioni edili e ingombranti di ogni genere.

Incomprensibile invece la presenza di alcuni consiglieri del M5S tra cui l’assessore  Dario Pulcini, che sono rimasti appartati ed in silenzio in un angolo all’entrata del Centro. Riferiamo questa circostanza con un sano velo di polemica e questo per il semplice fatto che un operatore di Ama nel suo intervento ha parlato di mezzi vetusti e insufficienti. Una denuncia questa alla quale l’Assessore Pulcini poteva rispondere con una certa scioltezza e precisione, dando così una mano alla Sindaca Raggi e alla sua giunta…

Invece cosa fa il nostro assessore? Torna a casa e su Fb comunica l’acquisto di nuovi compattatori reiterando le solite accuse di irresponsabilità rivolte ”a quelli che c’erano prima” – https://www.facebook.com/138731819980522/posts/768719943648370/?d=n


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti