Largo S. Gerardo Maiella… bello ma incerottato

Chissà per quanto tempo ancora i residenti di Villa De Sanctis dovranno coabitare con quelle recinzioni da pollaio
Alessandro Moriconi - 8 Maggio 2019

Ormai la caduta in terra di anziani in largo S. Gerardo Maiella nel quartiere di Villa De Sanctis erano così frequenti che il Municipio Roma V ha deciso di correre ai ripari, incerottando con la magica rete in plastica rossa aiuole e ampi tratti della pavimentazione sollevata dalle radici degli alberi.

Una pratica di “messa in sicurezza” dei pericoli ormai una prassi che spesso diventa quasi un arredo a queste stipulazioni anche per lunghi periodi di tempo.

Sempre in quell’area circa  un anno fa l’assessore all’Ambiente Municipale Dario Pulcini annunciava la realizzazione nelle aiuole di l.go San Gerardo Mariella della “Casa delle Farfalle“ di cui purtroppo a parte abbandono e incuria, non ce n’è traccia.

Su largo San Gerardo Maiella c’è anche l’accesso e il sagrato della Parrocchia, ed è l’unico posto d’incontro e socializzazione dell’intera comunità del quartiere, molto frequentato anche per la presenza del mercato rionale.  Gli anziani e non solo, durante il nostro sopralluogo hanno lamentato anche la presenza di molte panchine rotte,  una pulizia  della piazza garantita solo grazie al Volontariato e da un servizio accurato ma  saltuario di un cittadino extracomunitario.

A tutti questi problemi si è aggiunto da qualche giorno il problema della pavimentazione pericolosamente sconnessa in molti punti della piazza a cui l’amministrazione Municipale dovrebbe dare una risposta celere ma che invece non si sa  per quanto tempo ancora i residenti di Villa de Sanctis dovranno coabitare con quelle recinzioni pollaio e con una pavimentazione sconnessa ed estremamente pericolosa.

Ovviamente non ci resta che aspettare la risposta e l’intervento del municipio


Commenti

  Commenti: 2


  1. Salve,
    il grave problema sono anche le strisce pedonali nel quartiere che non sono più visibili già da diverso tempo e andrebbero rifatte, molte le lamentele di chi attraversa le strade.


    • Giusto, ma le strisce in un quartiere abbandonato da almeno dieci anni sono l’ultima cosa. Il 3 Gennaio 2019 (vedi articolo) una Commissione Consiliare LLPP e Ambiente e’ venuta a verificare quello che il CdQ chiede da tempo ( non ultimo ad Ottobre in un Incontro tra il Pres. Boccuzzi e tutti i CdQ e Associazioni varíe) e cioè il rifacimento del manto stradale e di alcuni marciapiedi, la vvbPulizia delle caditoie, la manutenzione del verde e la potatura di alcuni alberi che coprono letteralmente l’illuminazione pubblica … ecc ecc AD OGGI NESSUN SEGNALE !!!

Commenti