L’autocertificazione per spostarsi dalle 24.00 alle 5.00, più posti letto Covid e didattica digitale integrativa

Questo il contenuto della nuova Ordinanza firmata dal Ministero della Salute e dalla Regione Lazio
Enzo Luciani - 22 Ottobre 2020

Nuove misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 sono contenute nell’Ordinanza n. 833 firmata ieri sera dal ministro della Salute Roberto Speranza e dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

In sintesi l’ordinanza incrementa la dotazione di posti letto dedicati all’assistenza di pazienti affetti da COVID-19.
Dalle ore 24:00 di venerdì alle ore 5:00 di sabato prossimo e per i giorni a seguire saranno consentiti nel territorio della Regione esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, di necessità o d’urgenza; in questi casi occorre l’autocertificazione. Questo provvedimento avrà (per ora) una durata di 30 giorni.

Per il settore scuola dal 26 ottobre: le secondarie di secondo grado incrementeranno il ricorso alla didattica digitale integrata per una quota pari al cinquanta per cento degli studenti, con esclusione degli iscritti al primo anno; le Università per una quota pari al settantacinque per cento degli studenti iscritti, con esclusione dei laboratori scientifici, le attività presso servizi clinici e di tirocinio in area sanitaria non procrastinabili.

Farmacia Federico consegna medicine

QUI il testo integrale dell’ordinanza

“Con questo nuovo provvedimento viene rimodulata l’intera rete ospedaliera regionale ampliando e rafforzando i posti dedicati al COVID-19 seguendo l’andamento della curva epidemiologica”. A dichiararlo il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

“In questi mesi – prosegue il presidente – il nostro lavoro è stato costante, non ci siamo mai fermati e grazie alla collaborazione di tutti nel Lazio solo ad ottobre sono stati effettuati 300mila tamponi, oltre 15mila in media al  giorno e siamo la prima regione in Italia per numero di casi testati in proporzione alla popolazione”.

“Continuiamo a monitorare costantemente la situazione e stiamo lavorando a implementare e incrementare l’azione di screening, per questo – conclude Zingaretti – stiamo avviando una manifestazione di interesse per individuare strutture private in grado di eseguire almeno 5mila tamponi al giorno”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti