Lavoro: “Impatto sociale drammatico e migliaia di esuberi nella vertenza Auchan-Sma”

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia che ha presentato mozione in Consiglio per tutela lavoratori 
Redazione - 31 Ottobre 2019

«L’acquisizione di Auchan da parte del colosso Conad potrebbe rivelarsi un’operazione dall’impatto sociale drammatico. Da questa, infatti, potrebbero scaturire migliaia di esuberi sia tra i dipendenti diretti che tra quelli degli appalti di servizi, logistica e vigilanza. Ad oggi la nuova proprietà, oltre a non aver fornito indicazione sulle scelte aziendali e presentato un piano industriale, non ha dato certezze sulle future condizioni contrattuali di lavoro.

“Ciò significa che il rischio concreto è l’ingresso definitivo dei lavoratori nel mondo del precariato con l’applicazione di contratti stagionali ed esternalizzati. Soltanto nella nostra città si parla di oltre 2000 persone, distribuite su più di 45 esercizi commerciali a marchio Sma, Simply e Auchan, mentre su territorio nazionale sono oltre 18.000 le famiglie coinvolte.

“È per scongiurare una situazione tanto vicina quanto drammatica che ho già presentato e discuterò nei prossimi giorni in Consiglio una mozione che impegni Sindaca e Giunta a essere parte attiva presso il Ministero dello Sviluppo Economico affinché i lavoratori vengano tutelati in toto e i costi di quest’operazione, così vantaggiosi per i colossi della distribuzione, non si riversino sui dipendenti, generando una crisi occupazionale pesantissima».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti