Sport  

Lazio brava lo stesso

Contro la Juve è scontro al vertice. I bianconeri, più bravi, vincono di misura
di Davide Sperati - 27 Novembre 2011

Brava Lazio questa volta non ce l’hai fatta. Un po’ la sfortuna (palo di Hernanes), un po’ l’arbitro che non giudica da rigore il braccio di Barzagli sul tiro di Rocchi e un ottimo avversario (non a caso è prima in classifica) fermano il cammino della formazione biancoceleste.

Una bella partita tra due ottime squadre. Di misura, vince la formazione ospite ma, a questa Lazio, ripeto, di più non gli si poteva chiedere.

La prima vera azione della gara è della Juve: Marchisio da posizione ravvicinata, ben servito dall’ex Lichtsteiner da due passi, di testa, spara alto. Gli ospiti spingono e dopo appena due minuti Matri per poco non realizza. Bravo Diakitè a salvare.

Al 16′ doppia azione della Juventus: punizione di Pirlo da lunga distanza e Marchetti fuori tempo salva per miracolo. Sulla respinta arriva Lichtsteiner che però non ribadisce in rete da ottima posizione.

La prima occasione della Lazio capita sui piedi dei Rocchi al 20′ che sfrutta un errore di Bonucci. Il suo tiro però viene prima deviato da Buffon e poi palla che carambola sul braccio di Barzagli finendo in angolo. Sul seguente angolo tiro dalla distanza di Ledesma che però finisce alto. Col passare dei minuti la compagine romana acquista fiducia e guadagna metri, sospinta anche dal calore dei 50.000 che mai cessano di sostenerla. Da segnalare la forte presenza di tifosi bianconeri (circa 8.000).

Grande azione della Lazio al 33′: Ledesma smista una grande palla serve Lulic sulla fascia che lancia Hernanes il quale verticalizza per Rocchi che di prima calcia ma è bravissimo Buffon a respingere. Sul cambio campo ecco il goal della Juventus: Matri s’invola sul lato sinistro e serve al centro un velocissimo Pepe che, senza problemi, di piattone realizza la rete del vantaggio Juve.
La Lazio soffre a centrocampo. Lulic non entra mai nel vivo del gioco, Ledesma sbaglia molto e Hernanes viene sempre raddoppiato.

Nella ripresa Reja sostituisce Brocchi per Gonzalez e i romani sembrano giovarne, almeno per i primi dieci di gioco.

Al 60′ palo clamoroso della Lazio. Splendida discesa di Konko finalizzata dal sinistro di Hernanes che di sinistro colpisce in pieno il legno.

Adotta Abitare A

La Juve al 73′ sfiora il raddoppio con una conclusione ravvicinata di Giaccherini. Marchetti però si oppone miracolosamente deviando in corner. Reja, togliendo Rocchi e Lulic per Cissè e Sculli, prova a pareggiare il conto delle reti ma la squadra di Conte è veramente ben messa in campo e non dà segni di cedimento. Nel finale i bianconeri per poco non realizzano la rete del 2-0 con Matri. Il suo tiro però finisce fuori a fil di palo.

Questa sconfitta, la seconda nel campionato, smorza gli entusiasmi in casa Lazio ma non le convinzioni di essere un buona squadra. D’altronde non dimentichiamoci che anche oggi mancavano Dias e Biava, ovvero la coppia di difesa titolare, si giocava contro la prima della classe e, vuoi la sfortuna e anche qualche errore dell’arbitro Rocchi non è arrivato neanche un punto.

Ora l’importante, anche più di stasera, è vincere giovedì sera in Romania, contro il Vaslui. Passare il turno sarà fondamentale. Avanti Lazio.

Lazio
Marchetti 7. Miracoloso al 73′.
Konko 6,5. Ottima prova. Vince il duello contro Vucinic.
Diakitè 6,5. Cresce di gara in gara.
Stankevicius 5,5. Qualche errore di troppo ma di più non gli si può chiedere.
Radu 5,5. Il suo lavoro lo fa bene anche se Pepe è un osso duro.
Brocchi 5,5. Soffre in mezzo a tanta qualità. (Dal 46′ Gonzalez 5.)
Ledesma 6. Tanto cuore ma sbaglia troppi appoggi.
Lulic 5,5. Le sue falcate non trovano mai spazi giusti. (Dal 71′ Sculli)
Hernanes 6. Ultimamente sembra un po’ troppo egoista.
Rocchi 5,5. Peccato per due azioni non realizzate. (Dal 65′ Cissè 5. Non pervenuto).
Klose 5,5. Stasera non brilla, ma nessuno è perfetto.

Juventus
Buffon 6,5
Lichtsteiner 6,5
Bonucci 6
Barzagli 6,5
Chiellini 6
Vidal 6,5
Pirlo 7
Marchisio 6
Pepe 7. (dal 79′ Estigarribia sv)
Vucinic 5,5. (Dal 65′ Giaccherini 5,5)
Matri 6,5. (Dal 84′ Quagliarella sv)

Arbitro
Rocchi di Firenze 6,5 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti