Sport  

Lazio, buon esordio europeo

Pareggio a reti inviolate in casa del Tottenham
di Davide Sperati - 21 Settembre 2012

Non c’era esordio europeo più difficile per la Lazio di Petkovic. Forse il 20 settembre sera poteva arrivare la prima sconfitta della stagione. Ma così non è stato.

La Lazio continua a macinare risultati positivi e quello di stasera è un pareggio d’oro. Se c’era una squadra che doveva vincere ai punti quella era di sicuro il Tottenham a cui sono stati annullati ben tre goal – di cui due sono sembrati regolari. Però bisogna anche dire che l’occasione più nitida del match è capitata sui piedi di Gonzalez a fine primo tempo. Al 41′ infatti, il giocatore uruguaiano ha fatto tremare la traversa e sognare i duemila temerari giunti nella capitale inglese.

Marchetti tutto sommato non ha fatto neanche una parata degna di nota e i maggiori pericoli sono arrivati dai guizzi di Bale e Lennon sempre ben respinti dal muro formato da Dias e Biava.

Laboratorio Analisi Lepetit

Ottima la prova di Cavanda che aveva l’arduo compito di marcare Bale. Il ragazzo anche stasera ha dimostrando tenuta atletica e soprattutto senso tattico.

Sotto tono invece Lulic, Hernanes, Onazi e Mauri che hanno sofferto la pressione degli avversari e che forse, Petkovic poteva fare uscire prima. Una delle poche occasioni della Lazio capitava al 11′ del primo tempo con Lulic che servito benissimo da Ledesma crossa basso per Klose che però non aggancia.

Dopo questa azione la Lazio scompare per venticinque minuti soffrendo la pressione del centrocampo inglese. Infatti al 21′ Dempsey, su cross di Bale, realizza in tuffo ma il guardialinee fischia il fuorigioco che però non sembra esserci.

La Lazio dopo aver sofferto la pressione degli inglesi per venti minuti abbondanti, a dieci dalla fine ricomincia a giocare creando l’occasione più nitida della prima frazione e di tutta la gara. Al 41′ Gonzalez raccoglie una corta respinta della difesa inglese calciando al volo dal limite e colpendo in pieno la traversa.

Nella ripresa l’andazzo è lo stesso del primo tempo con la Lazio che però cala col passar dei minuti. Al Tottenham vengono annullati due goal ma tutto sommato la formazione inglese non riesce a sfondare la buona difesa biancoceleste.

Un pareggio a Londra vale oro, nessun goal subito calcolando anche le assenze di Konko e Candreva. Comunque la Lazio ha dimostrato di essere alla pari contro una delle maggiori pretendenti per la vittoria finale. E questo è già tanto.

Lazio

Marchetti 6. Inoperoso.
Cavanda 7. Anche stasera promosso marcando un cliente di nome Bale
Biava 7. Bravissimo. Non sbaglia nulla.
Dias 6,5. Più attento rispetto a Verona.
Lulic 5,5. Torna titolare ma non è al top.
Ledesma 6,5. Regge il centrocampo quasi da solo. Leader silenzioso.
Onazi 5,5. Titolare nella partita meno indicata. (Dal 80′ Zarate sv).
Gonzalez 6,5. Tanta sostanza e quantità in mezzo al campo.
Hernanes 5,5. Forse un po’ stanco. Marcato stretto. (Dal 93′ Ciani sv)
Mauri 5. Mai in partita. (Dal 90′ Ederson sv)
Klose 5,5. Troppo solo lì davanti. Impreciso in più occasioni.

Tottenham

Lloris 6
Walker 6,5
Caulker 6,5
Vertonghen 6,5
Naughton 6,5
Sandro 5,5
Dembèle 5,5 (dal 93′ Mason)
Lennon 7 (Dal 81′ Townsed)
Dempsey 6 (Dal 76′ Sigurdsson)
Bale 7
Defoe 6 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti