Lazio Cagliari 2-0. Torna Klose e con lui i tre punti

di Davide Sperati - 28 Ottobre 2013

Petkovic ritrova il suo bomber principe ed il mister e la squadra possono respirare almeno per due giorni, in attesa del big match di mercoledì sera nella Milano rossonera.
Una vittoria che fa morale, ma certo non arrivata per meriti tattici. Certo, c’è stata tanta voglia e qualcosa è migliorato per via dei rientri di Radu e del bomber tedesco ma la manovra è apparsa ancora troppo confusa e priva di idee, anche se c’è da sottolineare la crescita costante di Biglia, playmaker in mezzo al campo, bravo soprattutto nel tenere e far girar palla. Benino Anderson ma meglio Perea. Il peggiore invece è stato Ederson, anche oggi quasi mai in evidenza.

Primo tempo

Raccontare la prima frazione non è facile perché di occasioni vere e proprie ce ne sono state veramente poche. La gara è apparsa equilibrata con la compagine di casa che ha provato a fare il gioco scontrandosi però con l’ottimo muro cagliaritano, apparso in gran forma (Rossettini-Astori). La manovra dei pionieri è confusa, anche se è molta la voglia di far bene.

Il modulo proposto da Petkovic (4-3-3) non convince più e le idee scarseggiano: nessuna azione corale, nessuno schema di gioco. Niente di niente. I fischi degli spettatori (oggi quasi quarantamila unità), man mano che passano i minuti crescono d’intensità, mentre il nervosismo e lo sconforto tra i giocatori prendono pian piano il sopravvento. È pur vero che, a differenza dell’altra squadra della capitale, alla Lazio gli dice anche male: nessun rimpallo favorevole, mai un pizzico di fortuna sulle palle inattive insomma, il destino sembra essersi girato dall’altra parte e il primo a pagarne le conseguenze sembra essere il tecnico di Sarajevo.

Secondo tempo

Klose mano sul pettoMa nella ripresa succede tutto il contrario di quanto scritto sopra: dal primo minuto Klose fa il suo ingresso in campo e la Lazio guarda caso, riprende il suo volo.
All’ottavo minuto un cross di Candreva (deviato) pesca la testa dell’attaccante tedesco, subentrato al posto di un opaco Ederson, e Lazio passa in vantaggio. Il Cagliari accusa il colpo e dopo appena due minuti sempre Klose, che lanciato in profondità, costringe Pisano all’intervento in scivolata, ma l’improvvisa sterzata di Miroslav induce il difensore a prendere la palla con la mano. Non ci sono dubbi nell’assegnare il rigore che Candreva realizza con estrema freddezza.

Al 74′ il Cagliari va vicinissimo al due a uno con Astori ma il tocco del bravo difensore rossoblu (anche oggi tra i più positivi), sfiora di un niente il palo alla destra di Marchetti.

Una gara molto tirata tra due squadre che hanno giocato in modo molto accorto, sfruttando entrambe le velocità, di Candreva e di Ibarbo che con i loro cambi di passo hanno animato un match sin troppo tattico.

Adotta Abitare A

LE PAGELLE DI LAZIO CAGLIARI 2-0

Lazio

Marchetti 6,5. Mai impegnato. Prima del match va da solo sotto la Nord per parlare coi tifosi. Coraggioso.

Pereirinha 6. Se la Lazio non prende goal è anche merito suo.

Novaretti 6,5. Provvidenziale l’intervento in scivolata su Ibarbo al 27′. Segnali confortanti. (Dal 46′ Ciani 5,5. Fa quel che può).

Cana 6. Oggi non in forma smagliante ma comunque gioca sempre con il cuore in mano.

Radu 6,5. Uno dei migliori anche se ancora non al top.

Biglia 6,5. Conquista molti palloni a centrocampo ma non incide mai. Cresce nella ripresa.

Onazi 6. Troppi palloni sprecati gli abbassano il voto.

Candreva 7. Troppo lezioso nel primo tempo, provvidenziale nella ripresa. Assist e goal.

Felipe Anderson 6. Tutto sommato merita la sufficienza ma siamo ancora lontani dalla forma migliore, sempre che esista. (Dal 86′ Cavanda sv).

Ederson 5. Anche in questa gara ha deluso le aspettative di tutti. (Dal 46′ Klose 7,5. Segna e causa il rigore del due a zero. Decisivo).

Perea 6. Corre tanto e si sacrifica molto per i compagni ma spesso è fuori dal gioco. Migliora vicino a Klose.

Cagliari

Agazzi 5,5

Perico 6,5. (Dal 43′ Pisano 5,5)

Rossettini 5,5

Astori 6

Murru 6.5

Cabrera 6. (Dal 70′ Cossu 5,5)

Conti 6

Dessena 6

Nainggolan 6,5

Ibarbo 6,5

Sau 5,5 (Dal 58′ Pinilla 5,5)

Arbitro: Massa 6,5


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti