Sport  

Lazio Chievo 0-0. Un punto guadagnato

Soffre dal primo all'ultimo minuto e per sua fortuna guadagna un punto
di Davide Sperati - 21 Dicembre 2011

Meno male che è finita 0-0. Poteva terminare tanto a poco, ma a questa Lazio non gli si può chiedere sempre di vincere.

Inizio shock per la Lazio: al 1′ minuto Cesar colpisce la traversa da due passi, poi Paloschi si mangia un goal davanti alla porta su un errore di Dias, o meglio, il brasiliano scivola consentendo all’attaccante veneto di concludere solo davanti alla porta ma è bravissimo Bizzarri a respingere in angolo. Con quella di Luciano sul versante destro, sicuramente meno pericolosa rispetto alle precedenti, il Chievo colleziona ben 3 palle gol nei primi undici minuti.
La formazione di casa è messa alle corde da quella ospite. Al 23′ ancora Chievo con Pellissier bravo questa volta Dias a salvare in scivolata con Bizzarri ormai battuto poi, sul seguente calcio d’angolo, Cesar di testa chiama il portiere laziale a un intervento miracoloso.
Al 34′ Luciano se ne va in contropiede dribblando sia Dias che Radu bravissimo ancora Albano Bizzarri a salvare deviando in angolo.

Nella ripresa Reja sostituisce uno spento Hernanes per Gonzalez, chiamato a dare maggior energia a un centrocampo apparso in balia della squadra veronese.
Ma nonostante ciò il Chievo continua a dominare anche se non più come nella prima frazione di gioco. Reja toglie Cissè (anche stasera apparso sottotono) per Rocchi, invocato da diversi spettatori.
Al 24′ ancora Santo Albano Bizzarri che salva sul tiro di Thereau dall’altezza del dischetto.
Risposta timida dei biancocelesti subito dopo con un tiro maldestro di Klose che finisce a lato.
Al 75′ Lulic, anche oggi uno dei migliori, dal limite lambisce il palo alla destra di Sorrentino. La Lazio nonostante sia stanca e confusa nella seconda parte della ripresa attacca a testa bassa dimostrando almeno caparbietà e voglia di vincere.

La Lazio è in affanno e questo pareggio è di sicuro un punto guadagnato. Cosa chiedere di più a una formazione da due mesi rimaneggiata e ancora impegnata su tre fronti?
Buon Natale a tutti i lettori.

LE PAGELLE DI LAZIO CHIEVO 0-0

Lazio
Bizzarri 8. Salva la Lazio in 5-6 occasioni
Konko 6. Nel disastro difensivo è il meno peggio. (Dal 84′ Kozak)
Biava 5. Ritorna titolare ma era meglio farlo accomodare in panchina.
Dias 5. Si fa imbucare sempre per vie centrali.
Radu 5. Stesso discorso per i compagni di reparto.
Cana 6. Volenteroso, almeno quello.
Ledesma 5,5. Lento e stanco, quindi prevedibile.
Lulic 6. Sulla sinistra è sempre un osso duro. Va ancore vicino al goal.
Hernanes 5,5. Metà tempo senza brillare. (Dal 46′ Gonzalez 5,5. Tanta corsa e poco più).
Cissè 5. Ennesima prestazione incolore. (Dal 64′ Rocchi 6. Dà profondità alla manovra).
Klose 6. Se i palloni non gli arrivano e lui che si li va a procurare.

Chievo
Sorrentino 6,5
Sardo 6,5
Andreolli 7
Cesar 7
Jokic 6,5
Luciano 6,5 (Dal 74′ Sammarco 6)
Bradley 6
Hetemaj 6
Thereau 6,5. (Dal 80′ Morero 6)
Pellissier 6,5
Paloschi 6,5. (Dal 71′ Moscardelli 6)

Arbitro
Brighi di Cesena 5


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti