Lazio-Fiorentina 4-0. Quattro bistecche alla fiorentina e Montella paga anche il conto

La Lazio di Pioli annienta la Fiorentina di Salah, con un poker che lascia spazio a poche interpretazioni. Terzo posto agguantato
di Davide Sperati - 10 Marzo 2015

LAZIO

Marchetti s.v. – Spettatore non pagante.

Basta 7 – Le prestazioni dell’atleta serbo ormai sono sempre uguali: ottima sia quando si tratta di difendere, che quando si tratta di ripartire palla al piede.

De Vrij 7,5 – Elegante come sempre, forse, quella di stasera, può essere considerata come una delle sue migliori prestazioni, da quando veste la maglia biancoceleste.

Mauricio 6,5 – Bravo nella marcatura su Ilicic. Ammonito al 47′ per un fallo che si poteva evitare. Esce per un fastidio muscolare. Dal 48′ Novaretti 6,5 – Un errore al 60′ poteva costargli caro, ma subito dopo, potrebbe realizzare addirittura la rete da calcio d’angolo, ma il suo destro viene bloccato da Neto.

Radu 7 – Dopo la prestazione positiva contro il Sassuolo, eccone un’altra all’altezza della situazione. Compito non facile, perché da quella parte agivano Salah e Diamanti, non certo gli ultimi arrivati.

Cataldi fascia capitano lazioCataldi 7 – Nella gara di stasera si dedica soprattutto al lavoro sporco, colmando alla grande l’assenza di Parolo, ma senza mai rinunciare a rilanciare il gioco dei suoi. Quando esce Mauri, al 80′, Radu gli dona la fascia da capitano. Un momento storico in casa Lazio.

Biglia 8 – Un eurogol al 5′ fa esplodere l’Olimpico. Un tiro al volo, che si infila nell’angolino basso alla sinistra del portiere. Poco dopo stesso tiro, forse ancor più bello, ma molto simile al precedente, vede Neto superarsi, tuffandosi e deviando la palla sul palo.

Adotta Abitare A

Mauri 7 – Gioca dietro Klose, senza mai dando punti di riferimenti agli avversari. Schierato in mezzo a Candreva e Felipe Anderson va anche vicino al gol. Dal 80′ Onazi s.v.

Candreva 7,5 – Prestazione di qualità, arricchita oltre che da tanta corsa su tutto il versante destro, anche dal gol sul rigore, che spiana la vittoria alla Lazio. Esce con la standing ovation di tutto lo stadio Olimpico. Dal 75′ Keita 6,5 – Un quarto d’ora più che positivo quello del giovane talento capitolino.

Klose 8 – Il panzer tedesco realizza il terzo e il quarto gol, regalando alla sua squadra tre punti pesantissimi in chiave europea. Sempre pericoloso, si divora anche un gol fatto al 9′, a tu per tu con Neto. Ciò detto, va anche sottolineata, col grassetto, la prestazione altamente positiva al servizio della squadra.

Felipe Anderson 7 – Anche lui, come il tedesco sbaglia un gol fatto nei primi minuti del match e subito dopo è bravo Neto, nel respingergli una potente conclusione. Si procura, con una bellissima iniziativa personale, il calcio di rigore che Candreva realizzerà dagli undici metri.

Post gara Lazio Fiorentina 4-0

Foto postata da Cataldi. Di seguito la sua didascalia. “Volevo mettere la foto con la fascia perché è stata una cosa inaspettata e bellissima per me…e ringrazio infinitamente Stefan e anche tutti i miei compagni per l’opportunità!! Ma ho messo questa foto per far capire e vedere a tutti che tipo di gruppo siamo e quanto siamo uniti,nelle difficoltà e nei bei momenti…questa è la nostra SQUADRA!!”

FIORENTINA

Neto 7

Tomovic 5

Savic 5,5

Basanta 5

Pasqual 5,5

Kurtic 5

Badelj 5. Dal 75′ Joaquin 5,5

Mati Fernandez 6

Diamanti 5 – Dal 46′ Pizarro 5,5

Ilicic 5 – Dal 54′ Gilardino 5

Salah 5

ARBITRO
Tagliavento di Terni 7


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti