Lazio-Napoli 1-1, pareggio con rammarico

Troppe occasioni sprecate per i biancocelesti e il Napoli segna nel finale
di Davide Sperati - 10 Febbraio 2013

Una bella partita chiusa da un pareggio con rammarico finale. La Lazio avrebbe meritato qualcosa in più, ma se Lulic si mette a fare i tocchetti davanti alla porta, di questo non si può certo dare la colpa a Mazzarri. Inoltre la squadra di casa ha colpito anche un palo pieno nel primo tempo e una clamorosa traversa nel finale con Floccari, ma stavolta non è andata, come contro la Juve. Gli uomini di Petkovic hanno da recriminare altre palle goal collezionate con le azioni di Candreva (in formissima anche se a volte un tantino egoista) e del già citato Lulic. 

Il giocatore serbo è stato il protagonista assoluto della partita, entrando sempre nelle azioni decisive dell’incontro. Ha salvato un goal fatto, anticipando Cavani nel primo tempo. Ma nella ripresa si è divorato due reti, di cui la seconda clamorosa, non tanto per l’errore che ci può stare, ma per come ha calciato. In quelle situazioni, il tocco sotto è l’ultima opzione da prendere in considerazione. Prima c’è il classico piattone, poi si può provare a dribblare il portiere ma il tocco sotto, contro il Napoli, a pochi minuti dal termine e sul risultato di uno a zero, è l’ultima delle ipotesi da scegliere. Un errore, quello di Lulic, pesante, pesantissimo. Infatti da lì in avanti il Napoli si è caricato e il pareggio è stato soltanto questione di minuti. C’è stata prima la botta di Inler che Marchetti ha deviato sulla traversa e poi il calcio d’angolo in cui Campagnaro solo soletto ha potuto insaccare in acrobazia. Anche qui Lulic è stato protagonista in negativo perché è scivolato sulla marcatura e neanche a farlo apposta, la sfera è terminata al giocatore napoletano che ha realizzato un bel goal.

Comunque la squadra romana ha fatto un figurone dominando a più riprese la seconda forza del campionato, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa, pur avendo avuto qualche palla goal e trovato il pari, il Napoli ha continuato a sbandare dietro consentendo alla Lazio di sfiorare a più riprese il goal che però non è arrivato. 

Comunque si è trattato di un pari tutto sommato giusto tra due ottime squadre che quasi sicuramente a fine stagione arriveranno in Europa. 

Lazio
Marchetti 6,5. Non precissisimo nel primo tempo ma sempre su alti livelli.
Konko 6,5. Perfetto quando si propone in avanti, ma nella ripresa l’ingresso di Insigne gli da filo da torcere.
Biava 7,5. Se Cavani non prende una palla è per merito suo.
Dias 6,5. Anche lui contribuisce alla grande prova del comparto difensivo.
Radu 6,5. Regge bene le folate di Hamsik.
Ledesma 6,5. Ammonito per un fallo su Insigne a inizio ripresa salterà Siena-Lazio
Gonzalez 6,5. Onnipresente a centrocampo. (Dal 45′ Saha sv)
Candreva 7. Molto bene. Sfiora il goal in più occasioni e serve palle importanti ai compagni. Leggermente egoista nel finale.
Hernanes 6. Benino, ma si è allenato poco in settimana. (Dal 71′ Cana 5,5.)
Mauri sv. Nella sua trecentesima partita in serie A s’infortuna da solo appoggiando male il piede. (Dal 18′ Lulic 4,5. Miracolo su Cavani nel primo tempo ma si divora due goal nella ripresa e si perde Campagnaro sul pareggio dei campani).
Floccari 7. Quinto goal in campionato. Il palo interno al 33′ meriterebbe il goal. Mentre sulla traversa colpita nel finale dovrebbe essere più preciso. Comunque ottima prestazione.

Napoli
De Sanctis 5,5
Campagnaro 6,5
Cannavaro 5,5
Gamberini 6
Mesto 5 (El Kaddouri 5)
Behrami 5. (Dal 45′ Insigne 7)
Inler 7
Zuniga 6,5. (Dal 80′ Calaiò sv)
Hamsik 6,5
Pandev 6,5
Cavani 6.

Arbitro
Orsato di Schio 5,5.
Episodio dubbio al 25′ su Mesto in area laziale. Per me era rigore. Giusti tutti i gialli. Per il resto ottima direzione. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti