Sport  

Lazio Vs Genoa 1-2. E’ solo sfortuna?

Sconfitta in casa dal Genoa, la Lazio dimostra per la terza volta consecutiva l'incapacità di gestire o chiudere il risultato
di Davide Sperati - 19 Settembre 2011

Tutto come non previsto. Ormai tre indizi fanno una prova. La Lazio stecca la prima in casa, incominciano i dubbi e s’innalzano le polemiche attorno al mister. Solo casualità, soltanto mancanza di forma o cosa?

Non è facile rispondere perché siamo solo a inizio di stagione ma, è giusto alzare il livello di guardia e aumentare la concentrazione sui risultati che non arrivano.

Eppure i romani dopo aver subito al 10′ un’ occasionissima del Genoa, con Palacio che ben lanciato dalla mediana s’infilava tra Dias e Biava e per poco non beffava Marchetti in uscita, iniziano bene e finiscono meglio, concludendo il primo tempo per 1-0 (Sculli al 10′) e più volte sfiorando il raddoppio.

Gara molto simile a quella di giovedì sera in Europa League, quando i padroni di casa hanno più volte sfiorato il raddoppio senza mai trovarlo. Klose e Cissè sono costantemente un pericolo per la retroguardia rossoblu mentre ancora non brilla Hernanes.

E come nella gara di coppa puntuale arriva il pareggio al 55′: Jorquera sembra Maradona, semina il panico nella metà campo laziale, nessuno lo ferma, Palacio scatta tra le linee e di esterno destro infila Marchetti.

La Lazio dopo il goal del Genoa soffre di nuovo. La paura di sbagliare e la poca sicurezza sono temi frequenti in questo avvio di stagione. Reja corre ai ripari togliendo uno spento Hernanes per far entrare Ledesma, ma se da una parte è stato giusto perché il brasiliano non è andato bene, dall’altra è stato un male perché il giocatore a differenza di Ledesma è un talento che sempre può inventare qualcosa.

Azione degna di nota quella di Brocchi al 66′, splendida discesa di trenta metri con conclusione a fin di palo.
Formazione di casa che sbaglia molto, qualche fischio alternato a qualche applauso d’incoraggiamento fanno da sfondo qui all’Olimpico.
Al 71′ doccia fredda in questa Roma ancora avvolta da un caldo estivo. Kucka triangola sulla destra con Palacio e libero da marcature prima supera Marchetti e poi sigla la rete numero due.

Bisogna dire che il Genoa ha fatto soltanto due tiri e questo va detto per onor di cronaca, ma è pur vero che la squadra romana esattamente come giovedì non è riuscita a chiudere un match facile e poi nella ripresa è crollata dimostrando una fragilità sia fisica che mentale senza precedenti.
Sembra quasi che l’arrivo di due forti attaccanti, quali sono Cissè e Klose abbiano sbilanciato una formazione ermeticamente chiusa come era quella dello scorso anno.
Dopo il goal del vantaggio il Genoa sembra la Lazio e la Lazio sembra il Genoa.
Ormai si prova la via che porta al pareggio soltanto con dei prevedibili cross per la testa di Klose. Ma ormai la Lazio è cotta e neanche Diakitè di testa nel finale salva i suoi da una sconfitta amara.

Adotta Abitare A

Lazio
Marchetti 5,5. Ancora insicuro, soprattutto nei tempi coi compagni.
Konko 5,5. Anche lui male e a volte un po’ distratto.
Dias 5. Gli scappa Palacio al 10′ e al 55′ nell’occasione del pareggio.
Biava 6. Il meno peggio del reparto. Esce per infortunio. (dal 62′ Diakitè 5,5.).
Lulic 5,5. Spinge molto sulla sinistra nel primo tempo, copre anche e migliora con i piedi, colpevole però nel pareggio. (Dal 81′ Stankevicius s.v.).
Matuzalem 6. Geometra del centrocampo, non male.
Brocchi 6,5. Il solito trattorino, la solita diga.
Cissè 6,5. Buona prova ma sulla fascia è un peccato farlo giocare.
Hernanes 5,5. Qualche giocata ma niente di che. (Dal 57′ Ledesma non incide.).
Sculli 6,5. Oltre al goal, tanta corsa al servizio della squadra.
Klose 6. Si mangia un goal clamoroso a inizio partita. Gioca molto al servizio della squadra.

Genoa
Frey 6,5.
Mesto s.v. (Dal 22′ Granquist 5,5.).
Dainelli 6,5.
Kaladze 5,5.
Antonelli 6,5.
Seymour 5,5.
Kucka 6,5.
Veloso 6,5.
Constant 5,5. (Dal 46′ Jorquera 6,5.).
Caracciolo 5. (Dal 70′ Pratto 5,5.).
Palacio 7.

Arbitro
Orsato di Schio 7.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti