Le Biblioteche di Roma per la Fiera Nazionale Più libri più liberi

Particolare attenzione è riservata allo scrittore Gianni Rodari
Redazione - 29 Novembre 2019

Dal 4 all’8 dicembre, torna il tradizionale appuntamento con i libri al Roma Convention Center La Nuvola per la diciottesima edizione di Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria.

Le Biblioteche di Roma, partecipano con un programma di iniziative, incontri, laboratori, spettacoli, mostre e proiezioni, che punta alla partecipazione attiva di famiglie, scuole, librerie.

Particolare attenzione è stata riservata allo scrittore Gianni Rodari, che il 23 ottobre 2020 avrebbe compiuto 100 anni. Tanti gli incontri e gli appuntamenti dedicati alla figura e all’opera del grande scrittore che continua ad affascinare  lettori piccoli e grandi.

Si comincia con la proiezione del film restaurato La Freccia Azzurra come anticipazione della Fiera (2 dicembre dalle ore 14.00 -Teatro San Raffaele al Trullo). Si prosegue con l’inaugurazione della mostra inedita ” Munari per Rodari” e con  la presentazione del calendario delle celebrazioni e dei festeggiamenti in occasione dell’anno rodariano che sta per cominciare (4 dicembre h. 11.00 – Spazio ragazzi). “ Bruno Munari e Gianni Rodari Hanno liberato le immagini e le parole, che con tanta fatica, la nostra tradizione culturale voleva inscatolare e ridurre a schemi rigidi e rassicuranti” cosi il Presidente di Biblioteche di Roma Paolo Fallai. A seguire, nei giorni successivi, tutti gli altri appuntamenti: “Gianni Rodari. Una storia romana” (5 dicembre h.12 – Spazio arena); ” I gatti del Colosseo. Roma per Rodari” (6 dicembre h. 10.30 – Spazio arena), all’incontro saranno presenti alcuni rappresentanti del Comune di Omegna (luogo di nascita di Rodari); “Di Andersen in Andersen: il discorso di Rodari del 1970”  (6 dicembre h.15.30 – Spazio ragazzi); “Rodari fra i libri”( 6 dicembre h. 17.30 –Spazio ragazzi); “Rodari. La fantasia che si connette al reale” (7 dicembre h.10.30 – Spazio arena);  “Insegnare la disubbidienza. Date risposte oneste ai bambini”,  (7 dicembre h.15.30 – Spazio ragazzi); “ Chimica rodariana. Gianni e la scienza” (8 dicembre h.10.30 – Spazio arena). Gli incontri saranno moderati da Vanessa Roghi.

Tra le novità di quest’anno ci sono gli incontri con i rappresentanti dei municipi su  “La nuova città delle biblioteche. Il bookcrossing – prendi un libro, libera un libro”, una riflessione sulla nuova esperienza del bookcrossing realizzata grazie alla collaborazione  tra Biblioteche di Roma  ed i municipi II III IV V VI VII VIII  IX e XV che hanno aderito all’iniziativa (4-5-6-7-8 dicembre  h. 17.00 -Spazio arena).

Cuore del programma è lo Spazio Ragazzi, 400 mq divisi in area Incontri e area Laboratori a disposizione dei bambini/e e dei ragazzi/e che potranno  giocare, sperimentare e apprendere in piena libertà. In questo spazio, infatti, sono in programma, oltre alle visite guidate, agli incontri, ai laboratori e alle letture ad alta voce, alcune esposizioni di illustratori. I bambini e le bambine (0-6 anni) potranno, inoltre, avventurarsi fra i libri di storie illustrate, favole, filastrocche da leggere o sfogliare scoprendo la magia della lettura condivisa e provare il piacere della lettura con Nati per leggere. Spazio anche alle altre mostre: nell’area Nati per leggere sarà allestita una mostra inedita “Prendilo!”, a cura di Babalibri, di Matthieu Maudet e Michaël Escoffier; inoltre  in occasione dei 60 anni dall’uscita di “Piccolo blu e piccolo giallo” e a 20 anni dalla morte di Leo Lionni, Babalibri curerà l’allestimento di una mostra dedicata all’opera dell’artista. Sempre nello Spazio ragazzi sarà allestita la Mostra “Libri senza parole. Destinazione Lampedusa”, anteprima della quarta edizione del progetto internazionale, realizzato da IBBY International e IBBY Italia in collaborazione con il Palazzo delle Esposizioni, che ha portato alla nascita della Biblioteca IBBY Lampedusa. Tutte le mostre saranno accompagnate da momenti di approfondimento, laboratori, letture.

Un reportage fotografico sulle biblioteche Aldo Fabrizi, Collina della Pace e Laurentina, pone l’attenzione sulla vita del quartiere e sul ruolo fondamentale  svolto dalle biblioteche nel tessuto sociale.

Il tema dell’Europa è il leitmotiv di tutta la Fiera e le Biblioteche, in collaborazione con il Goethe Institut e la casa editrice Orecchio Acerbo, ospitano la mostra “Cosa diventeremo? Riflessioni sulla natura” di Antje Damm, dedicata all’ambiente, tema presente nel dibattito in Europa.

Non mancherà, inoltre, il consueto focus sul tema intercultura: Storie d’amore e di migranti e Roma Multietnica per la promozione della cultura curda nella città.  L’Arena Biblioteche sarà, come di consueto, anche lo spazio nel quale illustrare i principali servizi e progetti sviluppati dall’Istituzione Biblioteche nel corso del 2019: il progetto Bookcrossing, Vent’anni in libertà. Le Biblioteche in carcere a Roma; La Casa della Memoria. Raccontare la Storia tra documenti, testimonianze e progetti; Il progetto Bibliopoint. Una scelta vincente; Mediateca Roma. La nostra storia in video.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti