Sport Incontro tutto per lo sport

Le “Cattive Compagnie” di Fabio Migneco

Una storia di microcriminalità ambientata nella periferia di Roma, tra Centocelle e Torpignattara
Paola Pacchiani - 22 Ottobre 2021

Salutiamo con simpatia il romanzo d’esordio di Fabio Migneco “Cattive Compagnie”, una storia di microcriminalità ambientata nella periferia di Roma, tra Centocelle e Torpignattara.

Ricca di azione e ritmo narrativo, il romanzo racconta quello che è un destino segnato, una storia d’amore con le ombre addosso che scolora in una vendetta amara e violenta.

Il protagonista è Marco Morani, un uomo che si è illuso di essersi lasciato alle spalle certi ambienti e che è finalmente riuscito ad “approdare” a una vita più tranquilla. Peccato che ad attenderlo ci sia un’amara sorpresa: il figlio del vecchio boss, infatti, gli titerà un brutto scherzo e lo costringerà, ricattandolo, a fare un ultimo lavoro per lui.

Sarà allora che si troverà invischiato in una spirale di omicidi e vendette alla quale cercherà di mettere la parola fine una volta per tutte.

Amicizia virile, rituali e senso dell’onore, il peso del tuo ambiente di nascita e le colpe dei padri, tutto filtrato da uno sguardo che unisce humor nero e guizzi da commedia, azione e violenza, in una mistura a metà tra il cinema lirico e amaro di Claudio Caligari e quello spettacolare di Tony Scott.

L’Autore

Romano, classe 1982, Fabio Migneco, dopo gli studi classici, si laurea al Dams di Roma Tre in Studi storici, critici e teorici sul cinema e gli audiovisivi. E’ autore delle monografie Il cinema di Robert Rodriguez (edizioni Il Foglio Letterario), Richard Linklater – L’età inquieta (edizioni Falsopiano). Per la casa editrice LA Case Books ha scritto Il Corpo nel Cinema di John Carpenter e The eBook of The (Evil) Dead, guida alla saga horror di Sam Raimi. È autore di saggi brevi in volumi collettanei quali La Scrittura dello Sguardo (edizioni Historica), sul cinema di Brian De Palma. Ha partecipato a workshop di scrittura sul romanzo di genere tenuti da nomi quali Tim Willocks, Victor Gischler, Alan D. Altieri, Allan Guthrie, Jason Starr, Matteo Strukul.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti