Le ferite del territorio “sanate” dagli studenti italiani

Il 10 maggio 2021 protagoniste le scuole del Lazio (tra le quali l’“Immanuel Kant”, del Municipio V), della Campania e della Calabria nei laboratori didattici di mappatura collettiva e partecipata (MAB).
Camilla Dionisi - 7 Maggio 2021

Si terrà il 10 maggio prossimo (in videoconferenza su piattaforma Google Meet), a partire dalle 9.30, la cerimonia inaugurale del Mab-sottorete 7, il laboratorio didattico-innovativo di mappatura collettiva e partecipata di un luogo (o di un insieme di luoghi) che integra i dati percettivi con le conoscenze culturali e geografiche di un territorio.

Nel percorso sono stati coinvolti 41 docenti trainer che, a loro volta, hanno formato più di 150 colleghi provenienti da circa 120 scuole sparse su tutto il territorio nazionale.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di stimolare nelle nuove generazioni la capacità di vedere e leggere con occhi nuovi il proprio territorio e nutrire l’interesse culturale rispetto al valore estetico del paesaggio. Il MAB offre un’occasione unica al mondo scolastico per essere protagonista nel vedere e ridisegnare una porzione di territorio con il proprio apporto con l’obiettivo di un miglioramento globale.

A partecipare saranno scuole dal Lazio, dalla Campania e dalla Calabria: Roma sarà rappresentata dal Liceo Statale Classico e Linguistico “Immanuel Kant”, di Torpignattara, nel Municipio V.

Per il lancio del progetto, oltre ai dirigenti dei singoli istituti e delle scuole polo, sono stati invitati testimonial d’eccezione: l’architetto Giuseppe Calabrese (vincitore del concorso internazionale Mars City Design Competition), Andrea Monda (Direttore de L’Osservatore Romano), Monica Laurenzi (Legambiente) e Alessandra Carloni (tra i migliori artisti di street art italiani).

Il 22 maggio 2021 verrà scelto uno dei progetti presentati dagli istituti delle tre regioni e proclamato un vincitore. Per partecipare, chi è interessato può fare richiesta alla docente referente di Roma Raffaella Catallo, presso l’indirizzo email catallo@liceokant.edu.it.

Servizi Funebri Moretti

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti