Legalità e dovere della memoria

Venerdì 31 gennaio 2020 gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’I.C. Artemisia Gentileschi incontreranno il fotografo Antonio Vassallo
R. C. - 29 Gennaio 2020

Venerdì 31 gennaio 2020 gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’I.C. Artemisia Gentileschi, via Carpineto 11, plesso Massaia , incontreranno, dalle ore 10 alle ore 12 circa, nella sala conferenze della scuola, il fotografo Antonio Vassallo.

Vassallo fu colui che per primo arrivò sul luogo della strage di Capaci.

Gli alunni, che hanno svolto in classe un lavoro di preparazione e realizzato striscioni, cartelloni, locandine, parteciperanno a un incontro/dibattito sui problemi legati a bullismo, devianza, violenza e sul significato della legalità e del rispetto delle regole.

La strage di Capaci fu un attentato (mafioso -stragista e politico) esplosivo compiuto da Cosa Nostra il 23 maggio 1992 nei pressi di Capaci, per uccidere il magistrato antimafia Giovanni Falcone. Gli attentatori fecero esplodere un tratto dell’autostrada A29, alle ore 17:57, mentre vi transitava sopra il corteo della scorta con a bordo il giudice, la moglie e gli agenti di Polizia, sistemati in tre Fiat Croma blindate. Oltre al giudice, morirono altre quattro persone: la moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Vi furono 23 feriti, fra i quali gli agenti Paolo Capuzza, Angelo Corbo, Gaspare Cervello e l’autista giudiziario Giuseppe Costanza.

 

R. C.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti