Legambiente denuncia il degrado di via di Pietralata

Soldà(vicepresidente Italia dei diritti): "i cittadini della periferia non sono di serie B"
Enzo Luciani - 12 Giugno 2009

I volontari di Legambiente hanno denunciato su La Repubblica, la sporcizia e la scarsa igiene in cui versa da mesi la periferia di Roma. Mucchi di bottiglie rotte, batterie di automobili, escrementi di animali si susseguono lungo le strade fra via Pietralata e via dei Monti Tiburtini e rendono invivibili alcune zone del V Municipio.
"L’obiettivo principale dell’amministrazione capitolina è quello di dare ai romani una città vivibile, pulita – commenta Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti – e nel rispetto dell’ambiente. Le chiacchiere non bastano, servono provvedimenti concreti che modifichino questa situazione indecente". Nelle vie mancano i cestini per i rifiuti e il ritiro dell’immondizia non viene fatto secondo i tempi prestabiliti, come hanno dimostrato i volontari di Legambiente con foto e video. "E’ necessario gli organi competenti facciano i controlli dovuti e le necessarie modifiche – conclude Roberto Soldà, vicepresidente del movimento guidato da Antonello de Pierro – affinché anche i cittadini delle periferie romane possano sentirsi cittadini di serie A e andare orgogliosi della città in cui vivono".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti