L’Inno svelato: la nascita del Canto degli Italiani di Mameli e Novaro

Un incontro con Michele D’Andrea il 1° dicembre 2011 all’Associazione Piemontesi a Roma
Enzo Luciani - 27 Novembre 2011

L’Associazione Piemontesi a Roma giovedì 1° dicembre 2011 alle ore 17 presso la sede di via Aldrovandi 16 (sala Italia) organizza un incontro con Michele D’Andrea, socio dell’Associazione sul tema “L’Inno svelato” per il ciclo delle iniziative per il 150° dell’Unità d’Italia: la nascita del Canto degli Italiani scritto e musicato da Mameli e Novaro con la ricerca sui canti risorgimentali dell’800: un intreccio di parole e musica.

Colloquiale, ironica, appassionata, la conversazione di Michele D’Andrea racconterà e spiegherà l’inno nazionale attraverso le vicende, la musica, i fatti, i personaggi, le curiosità e gli aneddoti che si nascondono dietro la cortina della “storia ufficiale”.

Michele D’Andrea, una laurea in Lettere, un buon posto nella dirigenza pubblica, si è occupato per molti anni di comunicazione istituzionale. Storico di formazione, ha al proprio attivo una lunga serie di incursioni nell’araldica (suoi sono, fra gli altri, lo stendardo presidenziale e lo stemma dell’Arma dei Carabinieri), nel cerimoniale e nella materia onorifica (è stato uno dei creatori delle nuove insegne dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana). È stato componente di una commissione di studio a Palazzo Chigi sulle decorazioni repubblicane, tiene conferenze in giro per l’Italia sulla musica del Risorgimento, compare ogni tanto in televisione, scrive di cose amene e, quando il pudore lo abbandona del tutto, presenta concerti bandistici. Ha insegnato nei master in comunicazione d’impresa, tiene seminari di cerimoniale ed è coautore di una pubblicazione cavalleresca che gode di una discreta reputazione. Da giovinetto, ha giocato a basket in serie B per una stagione, contribuendo in maniera significativa alla retrocessione della sua squadra.

www.associazioniregionaliunar.it/piemontesiaroma.htm – piemontesiaroma@libero.it – Sede, via Aldrovandi 16 – 00197 Roma 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti