Mancano i fondi per la città dello sport di Tor Vergata

Oltre a non essere pronta per i Mondiali di Nuoto di Roma 2009 mancano anche i finanziamenti per 200 milioni. Alemanno: "abbiamo l’obbligo di trovarli"
di E. L. - 21 Ottobre 2008

Foto aerea dell’area della Città dello Sport a Tor Vergata, quando i lavori sembravano a buon punto nel 2007.

“Mancano 200 milioni di euro. Sono già state gettate le fondamenta e spesi i soldi, ma bisogna completare l’opera e non lasciarla a metà” questo è l’estratto di una dichiarazione del 20 ottobre di Alemanno che si riferiva alla tanto decantata Città dello sport di Tor Vergata, che ricordiamo non servirà più per uno dei suoi scopi principali: i mondiali di nuoto Roma 2009, che si svolgeranno invece al Foro Italico.
“Il vero problema è che mancano le risorse. Non soltanto – incalza il Sindaco – sono stati sforati i tempi da tutti i punti di vista, ma non c’erano neanche i finanziamenti. Il perché sia questa la situazione non dovete chiederlo a me, ma a chi mi ha preceduto. È un nodo irrisolto che dobbiamo affrontare”.

Gianni Malagò, presidente del comitato organizzatore dei Mondiali di Nuoto l’ha definita: “la grande occasione persa”.

Comunque Alemanno la ritiene tra le opere da completare e contemporaneamente lancia anche una grave accusa: “abbiamo l’obbligo di trovare i 200 milioni di euro, mai previsti per la sua realizzazione”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti