Mancata apertura stazione di Salone

Forza Nuova: un altro regalo della folle politica sull'immagrazione"
Enzo Luciani - 6 Marzo 2009

La notizia della mancata apertura della stazione di Salone scatena l’ira di Forza Nuova.“Se c’è una zona di Roma che ha un bisogno assoluto di infrastrutture per il trasporto pubblico è la zona est lungo la Tiburtina, la consolare più trafficata della capitale. La stazione di scambio di Salone sarebbe un tocca sana per quell’area. Doveva aprire qualche settimana fa, il 23 febbraio, ma è ancora tutto chiuso. Il motivo? Nessuno lo dice, ma tutti lo sanno: la vicinanza col campo nomadi di Via di Salone che ne mina la sicurezza e la funzionalità.”
“Dunque mentre si parla di allargare il campo, invece di smantellarlo. Mentre si parla di un nuovo campo a Casal Bianco, che pregiudicherebbe ancor di più la situazione. Una stazione nuova di zecca, realizzata in tempi brevi e necessaria come l’aria per la gente di quella zona, resta chiusa perché non si riesce a garantirne la sicurezza.”
“Chi devono ringraziare i cittadini di Settecamini, di Casal Bianco, di Salone, di Setteville, per tutto questo?”. “Aprire subito la stazione di Salone, presidiarla 24 ore su 24 fino a quando la sicurezza non sarà garantita. Il trasporto su ferro è vitale per i residenti della Tiburtina Valley.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti