Manifesti Vigor Perconti offendono le donne

La Commissione delle Elette attacca la pubblicità del Centro Sportivo
Enzo Luciani - 25 Luglio 2011

Da giorni, nel V Municipio, si possono vedere i manifesti del Centro Sportivo Vigor Perconti per la promozione degli ingressi in piscina. Su ciascun manifesto c’è una donna di cui si vede solo il lato B. Una di quelle pubblicità che non passa inosservata, soprattutto agli uomini che devono avere un’attenzione in più per non farsi distrarre quando sono alla guida. La pubblicità non è passata inosservata nemmeno alla Commissione delle Elette in Campidoglio che fa sapere di aver ricevuto segnalazioni circa "affissioni di manifesti gravemente lesivi della dignità delle donne posizionati nella zona Tiburtina-Grotte di Gregna dalla Polisportiva Vigor, peraltro operante in un punto verde qualità di spettanza comunale".

"Ancora una volta – dichiarano in una nota – nonostante l’approvazione del Consiglio Comunale, con la deliberazione 25/2010, della moratoria della pubblicità lesiva della dignità di genere, si continuano a pubblicizzare merci e servizi attraverso l’uso del corpo delle donne.

Ci chiediamo quanto dovremo attendere per modificare il Regolamento sulle affissioni in senso inibitorio a tale forma deteriore di pubblicità; nel frattempo, continuiamo ad assistere a forme pubblicitarie vergognose, ancora più gravi, questa volta, poiché riguardanti un punto verde qualità del Comune". 

Anche gli insegnanti, i genitori e il personale non docente componenti del Consiglio di Circolo della Scuola “V. Piccinini”, ha espresso in una lettera indirizzata alla Polisportiva propria disapprovazione per l’immagine del cartellone pubblicitario . 

"Tale immagine – si legge nella lettera – risulta, infatti, lesiva della dignità della donna e per nulla congrua con lo scopo al quale è preposta, cioè pubblicizzare un centro sportivo, ricreativo e di relax rivolto a tutte le fasce di età. Siamo convinti che l’attività e la validità del vostro centro possano essere pubblicizzate in modo più efficace ed elegante e non necessitano di messaggi allusivi e volgari. Il Consiglio ha ritenuto necessario scrivervi in nome del rapporto di collaborazione e di fiducia reciproco che si è creato in questi anni. Fiduciosi in un positivo riscontro porgiamo distinti saluti".

Questa la risposta della Vigor: "La ringrazio del consiglio, tuttavia mi sembra eccessivo l’aver ricevuto una lettera personale, per un semplice spot pubblicitario, che mette in mostra "la bellezza di una donna" e non " la volgarità " , tra l’altro è possibile vedere immagini del genere in ogni giornale, tv, internet, ecc.. o anche dal vivo su qualsiasi spiaggia del mondo…
La ringrazio ugualmente, ma credo sia stata una pubblicità molto simpatica e carina… per un centro fitness e piscine … tutte e due sono strettamente legate con una donna in costume con un bel fisico, mi spiace se qualcuno possa essersi risentito , ma l’abbiamo fatto con le migliori intenzioni".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti