Marino su Facebook: Atac “task force e informato il Prefetto”

Redazione - 7 Luglio 2015

Ignazio MarinoOggi, 7 luglio 2015, in un videomessaggio su Facebook il sindaco di Roma Ignazio Marino dichiara:

“Come è accaduto ieri, anche oggi molti treni delle metropolitane non sono usciti dalle stazioni, abbiamo avuto gravi rallentamenti, assembramenti di persone e disagi per le romane e romani che si sono spostati per lavoro o per altri motivi nella città e per i tanti turisti che giungono a Roma.

“Ieri pomeriggio ho chiesto al direttore generale dell’Atac, il dottor Micheli, di mettere insieme una task force per studiare i comportamenti individuali e capire esattamente cosa sta accadendo, e se è il caso di arrivare a delle sanzioni.

“In questo momento abbiamo, purtroppo, il 40% del personale che si rifiuta di timbrare il cartellino (in un comunicato diffuso più tardi dal Campidoglio si precisa che la percentuale si riferisce esclusivamente ai macchinisti delle metropolitane e delle ferrovie. N. d. r.).

“Io credo che questo sia inaccettabile. Dobbiamo proseguire con il nostro atteggiamento che è di naturale severità, rispetto ai dipendenti dell’Atac, fino a quando il problema sarà risolto.

“Per me risolvere il problema significa avere da un lato i dipendenti dell’Atac che lavorano con attenzione e diligenza e che timbrano il cartellino, e ce ne sono molti che lavorano bene, dall’altro avere i nostri treni che ritornano alla normalità per offrire il sevizio giusto alla città.

“Nello stesso tempo il dott. Micheli ha disposto che circa 120 uomini  siano sulle banchine della nostra metropolitana per aiutare le persone nei momenti di massimo addensamento del pubblico a causa del rallentamento dei treni.

“Ho parlato con il Prefetto perché sia informato, minuto per minuto, di ciò che accade in modo da poter lavorare tutti insieme come una grande squadra per il bene della città e per restituire un servizio adeguato a una Capitale del G7”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti