Il Masterplan del V municipio

Presentata agli architetti una carta municipale degli obiettivi tra pubblico-privato-comunità
Sergio Scalia - 13 maggio 2016

Lunedì 9 maggio, presso gli spazi pubblici del Centro Carni  è stato presentato il Masterplan del V municipio, elaborato dopo un confronto avvenuto in questi anni con i tecnici  e con le Associazioni del territorio nell’ambito del laboratorio di pianificazione condivisa Roma V 2030 coordinato da Irene e Francesca, borsiste del programma Torno subito della Regione Lazio. Il confronto, promosso dal Presidente Palmieri e dall’Assessore all’Urbanistica del V Municipio Assogna, è stato diretto dall’architetto Maurizio Moretti dello Studio ADLM, che è l’artefice di tutta l’opera progettuale.

Foto Adriano Bellucci (Fotobiettivo)Il Masterplan, approvato il 5 aprile dalla Giunta Municipale, è uno strumento che si affianca al vigente PRG e serve per identificare gli obiettivi del territorio e della comunità che lo abita.  Secondo Assogna  “Il Masterplan è il primo atto con cui il Municipio Roma V agisce da Comune urbano di Area Metropolitana, una anticipazione di un processo ormai inesorabile“ .  Il progetto parte dalla peculiarità di un Municipio fondato sulla formazione e sul lavoro e che intende sviluppare il trinomio pubblico-privato-comunità sin dalla fase di  pianificazione fino alla fase di gestione di ogni spazio pubblico.

573fa22f-309a-43f3-9b8f-a442c2150708Se si prende ad esempio l’asse Togliatti, il progetto si pone l’obiettivo di farlo diventare un’area produttiva specializzata, una sorta di distretto che si fonda su alcuni Poli Produttivi Formativi (PPF), tra cui:

  • La ricollocazione degli autodemolitori nel Parco di Centocelle attraverso la partecipazione del V municipio al bando della Regione Lazio che destina risorse comunitarie al riposizionamento competitivo delle strutture territoriali, con un progetto che ha già superato la prima fase;
  • Il PPF del Centro Carni con il potenziamento delle attività produttive e con la realizzazione del Centro mediterraneo di formazione per le professioni della macellazione secondo i sistemi di macellazione tradizionali, halal e kosher;
  • I due PPF del Teatro dell’Opera, sia con l’utilizzo del Teatro nel Centro Servizi Prenestino per la formazione dei giovani ballerini, musicisti e cantanti, sia con la partecipazione al bando del Governo sulle periferie, per il recupero dei capannoni di Via dei Larici da destinare a polo formativo dei mestieri artigiani del teatro;
  • Il PPF di Mistica, con il rilancio della vocazione agricola a forte componente innovativa ed il recupero dei capannoni per realizzare un centro di formazione per l’agricoltura;
  • Il PPF del GiorgiLab, realizzando un atelier per creativi digitali da allestire con stampanti e scanner 3D, kit per la robotica, stampanti a taglio laser all’Interno del Liceo Scientifico Tecnologico di via Perlasca.

Il Masterplan esamina anche il sistema di collegamenti su ferro e la mobilità ciclabile, alla luce dei finanziamenti in corso e delle richieste avanzate in questi anni dal Municipio, sia per l’ammodernamento e il potenziamento delle linee esistenti (Trenino Casilina, tram Prenestina, Linea FR2), sia per l’avvio del nodo di scambio del Pigneto, sia per la realizzazione del corridoio Togliatti votato dal Consiglio Comunale nel 2006 e mai realizzato.

Il Masterplan è stato presentato in questa prima fase agli architetti e introdotto dal Presidente dell’Ordine di Roma, ma nelle prossime settimane sarà presentato ai cittadini e rappresenterà comunque un’importante base progettuale per la prossima amministrazione del V municipio.

MasterplanV-1MasterplanV-2MasterplanV-3MasterplanV-4

 

 

 

 

 

Servizio fotografico di Adriano Bellucci( Fotobiettivo)


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti