Meno male che c’è Ignazio – Pietro Ciucci, un centesimo a buca – A chi la confidenza?

Fatti e misfatti di dicembre 2011 di Mario Relandini
Enzo Luciani - 30 Dicembre 2011

Meno male che c’è Ignazio

"Vanno rimossi – ha solennemente enunciato, durante la cerimonia commemorativa del noto economista Tommaso Padoa Schioppa, il nuovo Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco – gli ostacoli che impediscono di crescere".

Meno male che il nuovo Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, abbia avuto occasione di enunciare solennemente questa sua determinante scoperta, altrimenti chi avrebbe mai pensato che, per poter crescere, andrebbero eliminati gli ostacoli che lo impediscono?

Pietro Ciucci, un centesimo a buca

"Pietro Ciucci – qualcuno ha creduto bene di ricordarlo – intasca, quale presidente dell’Anas, 500 mila euro l’anno".

Un centesimo di euro per ogni buca stradale.

A chi la confidenza?

"Francesco Micheli, che con il suo magnifico "yacht" cerca sempre i mari del Sud – ci ha fatto sapere Carlo Rossella nella sua rubrica su "Panorama" – mi ha consigliato tempo fa l’arcipelago delle Vanuatu, nel Pacifico… dove nella piccola isola Ratua c’è un "ecolodge" di quindici ville… tutte con grandi terrazze… e ogni casa dispone di spiaggia privata… e c’è… un "resort"con agi di ogni genere e un’ottima cucina, cure estetiche, "mountain bike", vela, "snorkeling", pesca con imbarcazioni e marinai locali…"

Questa dettagliata confidenza di Carlo Rossella non dovrebbe interessare agli italiani, presumibilmente, un bel fico secco. Potrebbe però interessare, presumibilmente, alla Guardia di finanza. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti