Metro A: “Con fermate chiuse disagi continui per pendolari e commercianti”

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d'Italia
Redazione - 17 Aprile 2019

“Il centro di Roma è oramai off limits per chi abitualmente utilizzava la metro A per raggiungere le zone limitrofe alle fermate di Repubblica, Barberini e Spagna oltre che il centro storico essendo oramai diverse settimane e mesi che sono chiuse le tre fermate. I pendolari e turisti già prima affrontavano quotidianamente una odissea indegna per una capitale europea, ora la situazione è veramente disastrosa visto che la mobilità collettiva della città di Roma si trova in pessimo stato con molti bus che vanno in fiamme, disservizi e ritardi continui.

“La gestione inefficiente della giunta Raggi è confermata dalla totale mancanza di adeguata manutenzione delle infrastrutture visto che, anche nelle altre stazioni metro tra cui Flaminio, spesso sono rotte le scale mobili e gli ascensori creando quotidiani disagi specie ai portatori di handicap ed alle persone anziane. Un danno incalcolabile, sia per gli utenti che vivono e lavorano nei pressi delle stazioni chiuse, sia per i commercianti che stanno subendo perdite che arrivano fino al 70%, per non parlare dell’immagine negativa che diamo all’estero essendo sbeffeggiati da tutti. Se poi pensiamo che si avvicinano le festività pasquali, un periodo che corrisponde alla vacanze e ad un maggiore afflusso turistico, chi giungerà a Roma si troverà di fronte ad un vero incubo per potersi spostare liberamente per le zone centrali su cui sono dislocati i maggiori musei e monumenti artistici.

“Abbiamo presentato una ulteriore interrogazione al Sindaco per sollecitare la riapertura immediata delle fermate metro, come Fratelli d’Italia non possiamo tollerare ulteriormente i disastri che il M5S sta causando alla nostra città”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti