Metro A: da lunedì 29 agosto il servizio torna regolare

Terminati con un giorno di anticipo i lavori. Orari invariati, da domenica a venerdì chiusura alle 21, bus sostitutivi
i comunicati dell'Atac - 29 Agosto 2011

L’Agenzia per la Mobilità informa che torna regolare con un giorno di anticipo il servizio della linea A della metropolitana. Dalle 5.30 di lunedì 29 agosto, la linea rossa sarà in funzione lungo tutto il percorso tra Battistini e Anagnina. Grazie all’impegno dei tecnici, i lavori per la realizzazione del nodo di scambio tra le linee A e C nella zona di San Giovanni sono terminati un giorno prima, consentendo così già dall’alba di lunedì prossimo – in concomitanza con il rientro della maggior parte dei romani dalle vacanze – la ripresa della circolazione nella tratta interrotta Termini – Arco di Travertino. Il via libera definitivo ai treni è stato dato questo pomeriggio dopo il collaudo positivo delle opere sotterranee da parte degli organi competenti.

Il bilancio di un mese di stop

Il bilancio del mese di interruzione della metropolitana registra per Atac grandi numeri. Complessivamente i bus sostitutivi – che hanno collegato sino al 3 agosto Termini ad Anagnina e dal 4 agosto Termini ad Arco di Travertino – hanno effettuato oltre 35mila corse trasportando circa due milioni e centomila viaggiatori senza alcun disagio nonostante le dimensioni e la durata della chiusura della metro. Alla guida dei bus, ogni giorno, sono stati utilizzati mediamente 450 autisti, mentre lungo l’itinerario e ai capolinea – a dare il via libera alle vetture e gestire il servizio – si sono avvicendati 50 controllori e 10 coordinatori di superficie. Le linee sostitutive MA3 e MA4 hanno circolato con punte di 135 autobus in strada contemporaneamente per ridurre al minimo i disagi derivanti dalla chiusura di parte della metropolitana. Ai capolinea, inoltre, si sono avvicendati 20 assistenti alla clientela e altrettante guardie giurate. Sul fronte dell’informazione, insieme alla situazione in tempo reale pubblicata sui siti internet www.atac.roma.it e www.agenziamobilita.roma.it sono stati oltre tremila i messaggi trasmessi nelle stazioni della metropolitana: nelle stazioni aperte erano attivi display in prossimità degli accessi e cartelli informativi presso i tornelli, mentre agli ingressi delle stazioni chiuse erano disponibili tutti i dettagli relativi alle fermate dei bus sostitutivi. Informazione in tempo reale è stata garantita inoltre dalla piattaforma dell’Agenzia per la Mobilità attraverso i pannelli a messaggio variabile (PMV) lungo le principali arterie cittadine, atacmobile.it, sui monitor all’interno dei bus e delle metropolitane e attraverso i notiziari di Roma Radio.

Gli orari della riapertura

Resta invariata la chiusura serale: dalle ore 21 – dalla domenica al venerdì – la metro A è sostituita dalle linee bus straordinarie MA1 (Battistini – Arco di Travertino) e MA2 (Flaminio – Anagnina). Tutti i giorni, nelle ore notturne, la metro A è inoltre sostituita dalla linea N1.

«Voglio ringraziare tutte le aziende coinvolte nella grande opera che si sta realizzando nel sottosuolo di San Giovanni – dichiara Carlo Tosti, amministratore delegato di Atac – i lavori si sono svolti con grande rapidità, consentendo di riaprire la metropolitana in tempo per le giornate nelle quali la città torna a popolarsi. Un grazie va anche alla Direzione Trasporti della Regione Lazio e all’Assessorato alla Mobilità di Roma Capitale, che hanno permesso di espletare le pratiche burocratiche del collaudo in brevissimo tempo. I disagi sono stati molto limitati grazie alla efficienza dimostrata dalle strutture di Atac che hanno governato un imponente servizio sostitutivo e alla indispensabile collaborazione della Polizia Municipale – conclude Tosti – che ha permesso una circolazione estremamente fluida dei bus sostitutivi». Tosti rivolge inoltre un ringraziamento ai Vigili del Fuoco che hanno garantito un presidio di sicurezza nel corso dei lavori.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti