Metrò C: le deviazioni per i cantieri in piazza Roberto Malatesta

Da lunedì 2 aprile si sposteranno i capolinea di 81 e 810. Cambi di percorso anche per i collegamenti 545 e 553
Comunicato dell'Atac - 29 marzo 2007

Dal 2 aprile, nel Vi municipio, apriranno i cantieri della linea C della metropolitana in piazza Roberto Malatesta (per vedere come sarà la sistemazione in superficie una volta finiti i lavori clicca>>>). Le modifiche alla viabilità nella zona richiederanno la modifica delle linee di bus 81, 545, 553 e 810.

Ecco le modifiche nei dettagli. Le linee 81 e 810, anziché in piazza Roberto Malatesta, faranno capolinea poco più indietro, su via Roberto Malatesta, a circa ottanta metri dall’incrocio con via dell’Acqua Bullicante.

La linea 545, seguirà il percorso normale da piazzale del Verano a largo San Luca Evangelista. Da qui, i bus ripartiranno poi per piazzale del Verano, percorrrendo via Erasmo Gattamelata e via Luchino dal Verme, per tornare poi su via dell’Acqua Bulicante, da dove riprenderanno il percorso normale.

La linea 553 cambierà percorso in direzione di largo Telese. I bus seguiranno il percorso attuale da piazza dei Tribuni a via Zenodossio, poi, percorreranno via Roberto Malatesta, via Erasmo Gattamelata, via Luchino dal Verme e via dell’Acqua Bullicante..

La linea 810, infine, dal capolinea di piazza Roberto Malatesta, in direzione di piazza Venezia, percorrerà via Erasmo Gattamelata e via Luchino dal Verme.

Sarà soppressa la fermata “Bullicante/ Malatesta” delle linee 81, 545 e 810. La linea 545 non fermerà in piazza Roberto Malatesta, nei pressi del numero civico 20. La 553, fermerà invece, in via Roberto Malatesta, nei pressi di largo San Luca Evangelista; in via Erasmo Gattamelata, nei pressi di via Facino Cane; in via Luchino dal Verme, nei pressi di via Erasmo Gattamelata e di via Guglielmo degli Ubertini.

Tutte le informazioni al numero verde 800.43.17.84 di Atac spa , operativo dal lunedì al sabato (festivi esclusi) dalle 8 alle 20 e sul sito Internet www.atac.roma.it .


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti