Metro: “Servizio da terzo mondo offerto ai romani”

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea capitolina
Redazione - 25 Marzo 2019

“La rabbia degli utenti è arrivata al limite, dopo mesi di disservizi continuativi su diverse fermate della metro, in quanto i tempi di spostamento per andare nei luoghi di lavoro diventano biblici. Tra l’altro Roma che è una città dalla forte attrazione turistica sta creando non pochi problemi anche per chi è in vacanza, che trova enorme difficoltà a spostarsi in centro. Ieri è stata la domenica ecologica e chi si è trovato a transitare in centro sembrava catapultato in un regime di austerity stile anni Settanta, con autobus che passavano a singhiozzo e folle di persone a passeggio.

“Oltre le tre fermate del centro, Spagna, Barberini e Repubblica chiuse, altre dieci stazioni sono a rischio con scale mobili rotte per non parlare anche dei problemi degli ascensori non funzionanti, senza i quali le persone con disabilità, gli anziani e le mamme con carrozzine, rimangono esclusi dal potersi spostare liberamente. Continueremo a denunciare questo lassismo dell’Amministrazione pentastellata che denota la scarsa attenzione che indirizza verso le criticità della città, che sono diventate un vero incubo per i cittadini e i turisti che si trovano a Roma, e dimostrano ulteriormente come la Giunta Raggi sia arrivata “al capolinea” del suo percorso politico”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti