Monte Porzio, Villa Gammarelli, prosegue creazione centro servizi

La Comunità Montana accerta il buon andamento dei lavori di ristrutturazione del Casaletto
Enzo Luciani - 27 Settembre 2011

Sono a buon punto i lavori a Villa Gammarelli di Monte Porzio, dove la Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini, proprietaria dell’immobile, ha avviato dallo scorso anno la ristrutturazione del Casaletto ubicato nel parco della Villa, con l’obiettivo è di farne un centro servizi, dotato di ufficio turistico- informativo e sala conferenze.

Lo ha accertato il Presidente Giuseppe De Righi in un recente sopralluogo, accompagnato dal responsabile del procedimento Antonello Stefanini e dal direttore dei lavori Mario Silo, che ha illustrato nella loro complessità gli interventi fin qui effettuati sull’immobile, che riguardano il consolidamento della struttura in armonia con l’impostazione originaria del fabbricato e l’adeguamento antisismico delle pareti, che ha richiesto l’apposizione di particolari reti metalliche di contenimento.

Adesso che il consolidamento è completato, hanno spiegato i tecnici, si dovrà procedere con la rifinitura degli interni e degli esterni e con la sistemazione del parco circostante e della strada di accesso. Le previsioni fanno sperare in un centro finito e operativo per la primavera prossima, che sarà a servizio del territorio e degli Enti locali e di promozione dell’area, come ci tiene a ricordare il Presidente De Righi.

Intanto che il recupero del Casaletto si avvia alla fase conclusiva, la Comunità Montana prosegue i suoi sforzi per sbloccare anche l’avvio dei lavori sul corpo centrale di Villa Gammarelli, per il quale è pronto il progetto esecutivo di restauro – già coperto dai necessari finanziamenti -, incentrato sulla creazione di un centro culturale polivalente con annesso museo. Un’opera complessa, che si scontra con una burocrazia intricata di pareri e autorizzazioni, sui l’Ente sta continuando a lavorare incessantemente. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti