Monti senza più benedizione – I “guaglioni” del Presidente – Puzze – Donne, uomini e motorini – Chi allatterà Sacha?

Fatti e misfatti di gennaio 2013 di Mario Relandini
Enzo Luciani - 3 Gennaio 2013

Monti senza più benedizione 

"La Chiesa – si è tenuto a far sapere, all’improvviso, dopo certe imbarazzanti prese di posizione di cardinali come Angelo Bagnasco e Tarcisio Bertone per di più benedette da "L’Osservatore romano" – non è affatto schierata con Mario Monti, ma con chiunque intenda tutelare i diritti fondamentali per i quali essa si batte".

Come mai questo improvviso ritorno, perlomeno temporaneo, ad una sacrosanta e doverosa neutralità? Due le ipotesi. Oltretevere si è accorto che, Casini o non Casini, il vero "dominus" del centro, Mario Monti, non è che stia dando troppe e sicure garanzie su quanto si aspetterebbe da lui. Oppure "Deo gratias" – ha mormorato qualcuno – lo Spirito Santo è ridisceso all’interno delle sacre mura. Con l’augurio che non se ne ritorni via troppo presto.

Dar Ciriola asporto

I "guaglioni" del Presidente

"Pensate ai "guaglioni" ha detto il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, passeggiando a Napoli tra la gente. "E cheste cercamme ‘e fa’" gli hanno risposto in coro.

Il Capo dello Stato, è più che certo, ripeterà l’invito – anche se in italiano istituzionale – a quanti dovessero essere stati chiamati, a febbraio, a guidare un nuovo Governo. La speranza è che costoro – chiunque essi siano – gli rispondano al Quirinale come gli hanno risposto i napoletani per la strada. Che gli rispondano anzi, perché loro potrebbero farlo, "E cheste vulimme fa’".

Puzze

"In alcune città – continuano a segnalare le associazioni dei consumatori – le tariffe sulla raccolta dei rifiuti aumenteranno, addirittura, fino al 500%".

Il fatto ancora più grave è oltretutto che, mentre in alcune città le tariffe aumenteranno addirittura fino al 500%, sarà destinata a diminuire addirittura del 500% l’efficienza del servizio. Più euro da pagare, insomma, e più rifiuti nelle strade e nelle piazze. Una delle puzze della politica.

Donne, uomini e motorini

"Niente più donne – è stato ordinato nella provincia indonesiana di Aceh – a cavalcioni in motorino dietro ad un uomo".

Ma perché? Perché – la motivazione – turbano, così facendo, l’uomo alla guida. Qualcuno – con tutto il rispetto per l’ordinanza – ha tuttavia osservato che, semmai, si sarebbe dovuto vietare giusto il contrario. Niente uomini a cavalcioni in motorino dietro a una donna perché, così facendo, potrebbero turbare, con più probabilità e più naturalmente, quella donna alla guida.

Chi allatterà Sacha?

"Sacha, il primo nato in Francia nel 2013 – hanno dato notizia i giornali – è figlio di Maude e Delphine, due donne gay".

Si attende notizia dai giornali, ora, se ad allattare Sacha sarà Maude o Delphine. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti