Municipio Roma Centro: 280 mila euro di fondi europei per la prevenzione del bullismo

Alfonsi: "è il primo risultato ottenuto dall'Ufficio Europa del Municipio"
Rosa Valle - 15 Luglio 2015

BullismoCon il progetto “Build future, stop bullyng”, presentato dall’Ufficio Europa municipale (UOSPE) all’Unione Europea all’interno del Programma Justice nel marzo 2015, il Municipio Roma I è risultato tra i primi quattro vincitori di progetto.

Il progetto si propone di prevenire il fenomeno del bullismo di cui sono vittime gli adolescenti, con particolare attenzione agli studenti più vulnerabili – minoranze etniche, disabili, coloro che vivono in condizioni di povertà.

“E’ il primo bando al quale il Municipio I partecipa come capofila”, dichiara l’Assessore Municipale alla Cultura e Turismo, Andrea  Valeri, “avendo come partners italiani le Associazioni Per Formare e  S.C.O.S.S.E. e come partners internazionali Istituzioni scolastiche e Amministrazioni locali della Grecia, Repubblica Ceca, Spagna e Bulgaria. L’importo assegnato al progetto è pari a 208.000,00 che saranno destinati alle comunità scolastiche per prevenire e contrastare episodi di bullismo tra gli studenti, mediante la realizzazione di progetti specifici e lo scambio di buone prassi”.

“La costituzione di un Ufficio dedicato che si occupasse di fornire l’assistenza tecnico-giuridica necessaria per consentire sia all’Amministrazione che ai cittadini singoli e/o associati di partecipare ai numerosi bandi europei è stato uno tra i nostri obiettivi più ambiziosi ” commenta la Presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi . “A due anni dall’inizio del mandato e a pochi mesi dalla costituzione dell’Ufficio Operativo Speciale per la Partecipazione Europea, cominciamo finalmente a raccogliere i primi frutti del lavoro fatto.

Grazie a una partnership tra 5 paesi diversi, il progetto presentato ambisce a creare uno spazio di collaborazione comune e un ambiente internazionale di ricerca basato sullo scambio delle buone pratiche attive nei vari paesi. Allo scadere delle attività di progetto la volontà è di produrre delle linee guida di contrasto al bullismo, che abbiamo intenzione di presentare in un convegno internazionale nel Municipio I a giugno 2017” conclude la Presidente.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti