Municipio Roma V: arrivano nuovi cassonetti Ama

Lo annuncia su Facebbok l'assessore Dario Pulcini. Si inizierà dalla prima settimana di novembre 2017
Alessandro Moriconi - 18 Ottobre 2017

L’Assessore municipale all’Ambiente Dario Pulcini ha affidato alla sua pagina Fb il comunicato con cui annuncia che dalla prima settimana di novembre inizierà nel territorio del Municipio Roma V il posizionamento di circa 2.280 cassonetti stradali da 2.400 litri e riservati alla sola frazione indifferenziata. Insieme a questi, dice l’Assessore, l’Ama SpA interverrà anche sui cassonetti della differenziata, aggiungendone altri laddove serva e/o sostituendo quelli più fatiscenti con altri revisionati.

Cassonetti da 2.400 litri: praticamente si torna alla capienza dei famosi “verdoni “.

Il sito dell’Ama fornisce alcuni dati complessivi: in città i nuovi contenitori saranno 28.050 (14.450 contenitori per la raccolta dei rifiuti indifferenziati, 6.800 per la raccolta del multimateriale, 6.800 per la raccolta della carta).

Nel comunicato dell’Assessore si ricorda anche il piano dell’Ama per l’acquisizione di 280 nuovi mezzi che – dice Pulcini – arriveranno entro la fine dell’anno e il conseguente potenziamento delle postazioni: il tutto ovviamente con l’intento di dare un servizio ottimale alla cittadinanza.

Tutto bene, si direbbe allora… invece no, e proviamo a spiegarne il perché.

Non una parola sugli ingombranti e rifiuti comuni che per giorni rimangono accanto o dietro ai cassonetti, non una parola sulla ottimizzazione degli stalli riservati ai cassonetti, spesso in contrasto con il Codice della Strada. Del resto basta dare uno sguardo nelle strade e piazze del nostro Municipio per trovarne di posizionati quasi al centro della strada per evitare la sosta di auto che impedirebbero la manovra di carico del compattatore, altri su stalli delle fermate di mezzi pubblici e ancora agli incroci limitandone la visuale o su attraversamenti stradali e segnali di Stop.

La sostituzione dei cassonetti, quindi, è uno degli aspetti per il miglioramento della qualità del servizio, ma ad esso deve associarsi il corretto loro posizionamento, che pensiamo non possa avvenire se non supportato dalla Polizia di Roma Capitale.

Non basta quindi affidare a Fb la sola positiva notizia dell’acquisto e posizionamento di 2.280 nuovi cassonetto, qui va assolutamente detto se Ama Spa e Municipio Roma V vogliono posizionarli nel rispetto del Codice della Strada o alla… “volemose bene”!


Commenti

  Commenti: 2


  1. Ma invece la raccolta degli abiti usati che doveva ripartire, che fine ha fatto???


  2. Oltre al posizionamento di questi nuovi cassonetti, bisognerebbe implementare il numero degli operatori ecologici anziché non assumerne.
    Faccio 3 mail al giorno per mancata raccolta, per presenza ingombranti e per pulizia area intorno e sotto ai cassonetti. Tutti i giorni … come l’assunzione di un medicinale!
    Poi c’é la piaga dei Rom, che buttano tutto fuori dai cassonetti.
    CHE DITE?!? PERCHE’ NON LI ASSUMETE COSI’ FINISCE LO SCHIFO?
    I camioncini devono passare più spesso, e si deve lavorare di notte no che la mattina mi trovo la strada bloccata dal compattatore e non si passa !

Commenti