Municipi:

Municipio Roma V, Caliste-Fannunza-Scalia: Dichiarazioni vacue del M5S sugli alloggi degli ex custodi scolastici

“Le dichiarazioni dei gruppi consiliari capitolini del M5S e dalla Lista Civica Raggi, sulle destinazioni dei 12 alloggi degli ex custodi scolastici, ci stupiscono molto.

Dopo 5 anni di mandato al governo della Città e dei Municipi  dovrebbero ormai aver compreso che, prima di rilasciare dichiarazioni alla Stampa, si dovrebbe aver almeno letto e auspicabilmente compreso, l’atto oggetto della critica. Si dà il caso, infatti, che nella direttiva di Giunta n. 11 del 22/03/2023 recante l’oggetto “Predisposizione bando pubblico per la concessione di ex abitazioni dei portieri nelle scuole per attività sociali e culturali indirizzate ai minori e ai diversamente abili”, nelle premesse sia evidenziato che “…alcuni di questi alloggi sono stati richiesti dalle direzioni scolastiche per attività interne, mentre altre strutture sono attualmente libere e dotate di ingressi autonomi che non interferiscono con le attività didattiche…”.

Da ciò si evince che i locali che verranno messi a bando sono quelli che non sono stati richiesti dalle direzioni scolastiche, alle quali ovviamente è stata data la precedenza. Ma per ancor più evidenziare il clamoroso scivolone delle dichiarazioni fatte dai rappresentanti del M5S, vorremmo sottolineare un passaggio della direttiva che ci sta particolarmente a cuore, ossia, vista la vicinanza e la possibilità di integrazione delle nuove attività con le realtà scolastiche esistenti, il Municipio intende privilegiare per questi locali un utilizzo di tipo sociale e culturale indirizzato a minori e disabili. Ci chiediamo, quindi, come mai, visto che molti di questi alloggi erano già nella disponibilità del patrimonio di Roma Capitale, il M5S, allora al governo, non abbia fatto nulla per evitarne il degrado e per scongiurarne l’occupazione abusiva. Come mai non hanno provveduto loro a trovarne una più degna funzione? Ci auguriamo che ora, si sia compresa l’anima educativa alla base di tale direttiva  e ancor più, ci auguriamo che i colleghi del M5S comincino a leggere gli atti dell’Amministrazione prima di fare dichiarazioni vacue”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Mauro Caliste, presidente del Municipio Roma V, Cecilia Fannunza assessora alle Politiche scolastiche e Sergio Scalia assessore al Patrimonio del Municipio V.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento