Categorie: Politica
Municipi:

Municipio V, caso del faldone sparito finisce in parlamento

Schiuma (Noi con Salvini): "Presentata interrogazione al Ministro degli Interni dal Sen. Centinaio su assessore grillino"

 

“Stando a quanto si apprende dalle notizie riportate dagli organi di stampa, l’assessore ai lavori pubblici del V municipio di Roma Capitale sarebbe stata protagonista di un episodio che qualora trovasse conferme per la sua gravità,  oltre alle conseguenze legali, la porrebbe nell’impossibilità di fatto di continuare ad esercitare il proprio ruolo istituzionale.  L’assessore in questione, secondo le fonti, faceva richiesta senza produrre alcuna istanza, di una pratica edilizia. Nello specifico, l’atto in questione riguardava una ‘Dia’, vale a dire la denuncia di inizio attività, usata in alternativa al permesso di costruire, presentata da un privato e protocollata il 9 luglio 2015. I dipendenti, tre geometri e un’impiegata, si sono adoperati per rintracciarla e una volta trovato il fascicolo, l’assessore ha preteso, senza prima neanche visionarlo, di acquisirlo per intero e in copia originale. A questo punto proprio i dipendenti hanno ricordato all’Assessore  che, da prassi, avrebbe dovuto produrre una richiesta formale. L’assessore si è opposta e ha di fatto sottratto il fascicolo riconsegnandolo soltanto due giorni dopo. Si chiede se il Ministro degli Interni sia a conoscenza dei fatti esposti e se corrispondano a verità e, nel qual caso, stante le proprie competenze, non ritenga opportuno avvalendosi degli uffici territoriali del Governo, ammonire i membri di Governo del Municipio V di Roma Capitale a mantenere comportamenti lineari rispetto alle istituzioni che rappresentano”.

Fabio Sabbatani SchiumaLo riporta in una nota Fabio Sabbatani Schiuma, componente del coordinamento romano e capogruppo di Noi con Salvini nel Municipio V, “riportando il testo dell’interrogazione presentata dal sen. Gian Marco Centinaio, presidente del gruppo della Lega e commissario di Noi con Salvini nel Lazio e ricordando che in merito è stata presentata un’interrogazione al presidente del Municipio V, Gianni Boccuzzi, da parte della consigliera Maura Lostia, del PD”.

“Sulla vicenda – si legge nel testo – prima che il fatto fosse denunciato dalla stampa era intervenuta anche la Sindaca di Roma capitale dichiarando che era stata messa a conoscenza da un Presidente di municipio che dagli uffici di competenza territoriale erano stati sottratti degli importanti documenti.

I regolamenti di Roma Capitale – conclude il testo – e del Municipio V stabiliscono che gli organi politici hanno il diritto di richiedere l’accesso agli atti liberamente e gratuitamente alle copie dei documenti di loro interesse, ma che la responsabilità resta sempre e comunque in capo agli incaricati dell’Ufficio Pubblico che ne determinano le modalità”.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati