Municipio V: commissione ad hoc sui cassonetti e nuove piantumazioni

La cittadinanza si organizza grazie al movimento di quartiere Pigneto Pop.
Redazione - 31 Marzo 2021

Al via martedì 29 marzo una commissione ad hoc nel municipio V di confronto franco e concreto tra istituzioni e Ama con i rappresentanti dei cittadini contro cassonetti selvaggi e degrado.

 

“Questa commissione è una prima piccola vittoria ottenuta grazie alla raccolta di 400 firme con la petizione #pulitooperduto – dichiara Eva Vittoria Cammerino, portavoce del Movimento di Quartiere Pigneto Pop che in questi mesi si è impegnato contro il degrado e per il verde del Municipio V. – Siamo soddisfatti di aver acceso un faro sul quartiere e di aver intavolato un primo confronto formale con le istituzioni. La presenza di AMA all’incontro di oggi è indice di un interessamento al problema e di una volontà di lavorare insieme per un quartiere più decoroso e pulito. L’assessore ci ha promesso un sopralluogo per il successivo e immediato spostamento dei cassonetti da via del Pigneto 117 alla circonvallazione Casilina, e di valutazione di altri spostamenti mentre Ama ha confermato l’ampliamento del parco mezzi così come l’ampliamento dell’organico grazie a nuove assunzioni che verranno assegnate al V Municipio. E’ prevista anche nel lungo periodo la sostituzione dei cassonetti vecchi con quelli nuovi. Non è vero che come cittadini non possiamo fare la differenza. Unirci per costruire un ambiente migliore in cui far giocare i nostri bambini e dove vivere è ancor più doveroso in questo momento in cui il vicinato è per tutti il nuovo perimetro ridefinito dalla pandemia.”

Insieme a questo passo in avanti in materia di rifiuti, Pigneto Pop prende altresì atto che anche in materia di verde pubblico in questi giorni, grazie alla pressione esercitata insieme ad altre associazioni di quartiere e all’impegno delle istituzioni, su Piazza Malatesta e in via Roberto Malatesta si sia proceduto a ripiantumare diversi alberi e a valutare di piantarne in altre zone dove nei mesi passati sono stati tagliati.

“Anche rispetto a questo tema e sempre in uno spirito di collaborazione, rimaniamo vigili e come cittadini nelle prossime settimane continueremo le assemblee verdi (Green Zone), la raccolta fondi per finanziare nuove alberature, organizzare delle giornate di pulizia e continueremo lo sportello verde per le segnalazioni.”

Molti i volontari che si stanno unendo al Movimento di quartiere Pigneto Pop: “Sono molto contento di far parte di questa iniziativa giovane e piena di entusiasmo. Si discute dei problemi del quartiere in modo innovativo, propositivo ed efficace” – dichiara uno degli attivisti del movimento – come movimento di quartiere, Pigneto Pop è un invito alla cittadinanza attiva e consapevole. Le idee arrivate e messe in campo dimostrano che gli abitanti di questo quartiere, vitale e in movimento, hanno voglia di mettersi in gioco, soprattutto sui temi del verde urbano, della cultura e dell’arte, sempre con un occhio attento ai più piccoli. Dall’iniziativa il #quartierechevorrei fatta a Natale con i bambini, a #greenzone e #sospini, fino ad arrivare ad un contest di street art. C’è spazio per tutti. E questo è solo l’inizio!”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti